Rete Ambientale e comitati in passeggiata contro i danni del 5G

Venerdì 19 luglio la Rete Ambientale della Versilia, il Comitato via Matteotti, il Comitato Marco Polo e il Comitato Pedona Ambiente e Salute hanno svolto, in passeggiata a Viareggio, un presidio informativo sui danni che il 5G recherà alla salute. Sono stati distribuiti centinaia di volantini. La tecnologia 5G sarà sperimentata nei concerti del Jova Beach alla faccia della sbandierata attenzione all’ambiente.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Volantinaggio di Potere al Popolo alla COOP di Viareggio in solidarietà con i lavoratori del panificio toscano.

Nuova protesta di lavoratori del Panificio Toscano iscritti al sindacato SiCobas: i manifestanti, circa una trentina, hanno mostrato striscioni e urlato slogan dal tetto di un supermercato Coop a Prato. La Coop è uno dei più grandi clienti di Panificio Toscano. Sul tetto gli operai hanno srotolato uno striscione con la scritta ‘A lavorare da 10 anni per 5,50 euro l’ora. Cara Coop, è questo il tuo codice etico?’. Ma presidi di solidarietà alla lotta di questi lavoratori si sono avuti in molte città toscane. Potere al Popolo Versilia ne ha organizzato uno sabato 20 luglio alla COOP di Viareggio dove invitava i clienti del supermercato a consegnare un coupon alle casse in solidarietà con questi lavoratori.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Alla festa di Rinascita del PCI si è discusso di una alternativa di sinistra ad Enrico Rossi.

Interessante e anche partecipato dibattito alla festa di Rinascita alla Gulfa di Massarosa. Il Partito Comunista Italiano, in vista delle prossime elezioni regionali che si terranno nella primavera del 2020, ha deciso di dar vita ad una tavola rotonda con diversi esponenti politici. Sono intervenuti Marco Barzanti del Partito Comunista Italiano, Carlo Ghelli di Potere al Popolo, Daniele Iannello del Partito della Rifondazione Comunista e il consigliere regionale Tommaso Fattori di SI Toscana a Sinistra. Il dibattito ha affrontato la drmmaticità della fase nazionale con la presenza di una destra aggressiva incarnata dalla Lega. Tuttavia. è stato sottolineato quanto grandi in Europa e in Italia siano le responsabilità delle forze che si rifanno alla socialdemocrazia. Impossibile quindi nessuna alleanza con il Partito Democratico, responsabile di continuare a fare scelte neoliberiste e quindi di fare opposizione da destra a questo governo. Ferma e severa è stata la critica al presidente della regione Enrico Rossi, ex PD, ex LeU di nuovo PD. L’incoerenza di Rossi, che ama farsi chiamare governatore, si è misurata su temi importanti come la sanità e l’ambiente.
Non sappiamo se le forze di sinistra alternative al PD riusciranno a presentare una reale alternativa in regione ma le prove di dialogo sono partite.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

La grigliata al Cantiere Sociale in vista della festa dell’Autogoverno che si terrà in pineta dal 26 al 30 luglio.

Giovedì 18 luglio si è svolto presso il Cantiere Sociale una cena di autofinanziamento per sostenere la Festa dell’Autogoverno, che si terrà dal 26 al 30 luglio nella Pineta di Levante di Viareggio. Si è trattato di un momento di aggregazione con ottimo cibo biologico e musica. E’ stata anche l’occasione per presentare il programma della festa dell’Autogoverno che sarà promossa unitariamente da Repubblica Viareggina, Cantiere Sociale Versiliese e dal circolo ARCI Officina d’arte contemporanea e fotografica “Dada Boom”.

Numerosi i dibattiti tutti alle ore 18 Si inizia venerdì 26 sui diritti e le lotte sanità, lavoro, casa, immigrazione interverranno: Mario Toni (Comitato della Sanità pubblica della Versilia), Sandro Giacomelli (COBAS PISA), Giovanni Ceraolo (ASIA/USB e Potere al Popolo Livorno), Don Massimo Biancalani (Parroco di Vicofaro Pistoia) coordina Mario Giannelli. Sabato 27 si parlerà di ambiente e delle devastazione delle grandi opere interverranno Riccardo Domenici (No Asse Viareggio), Rossella Bertelli (Versante Apuano e Potere al Popolo Versilia), Giacomo Verde (Museo Popolare della Pineta), Dario Buffa (ex cava Viti), Nicoletta Dosio (No TAV e Potere al Popolo), Tommaso Fattori (consigliere regionale di SI Toscana a Sinistra), coordinano Giacomo Marchetti e Daniele Cinquini. Domenica 28 sarà affrontata la questione di genere e delle libertà sessuali interverranno
Regina Satariano (Consultorio transgenere), Ersilia Raffaelli (Casa delle donne di Viareggio), Mauro Muscio (Libreria Antigone LGBTQ di Milano), Paola De Nigris (Non una di meno Roma), coordina Claudia Galli.
Lunedì 29 si parlerà della questione internazionale: cartoline da Kurdistan, Yemen, Parigi e Venezuela. Interverranno: Laura Silvia Battaglia (giornalista freelance), Giulia De Luca (giornalista che collabora con skynews e rainews), Aurelie Dianara (Potere al Popolo Parigi), Karim Franceschi (combattente italiano contro l’ISIS) coordina Alessandro Ravenna. Alle 22 ci saranno i concerti. Si inizia venerdì 26 con uno che ha fatto la storia del Rap, il Piotta. Il sabato 27 suonerà la Serpe d’Oro e domenica 28 sul palco avremo i We Love surf. Lunedì 29 serata dedicata al teatro con gli spettacoli “Il litorale degli schiavi” di Red Circus e “Reazione a catena” della Giove Teatro.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Repubblica Viareggina: “sosterremo lo sciopero FIALS in sanità.”

Come Repubblica Viareggina, solidarizziamo e sosterremo lo sciopero della Sanità, indetto dalla FIALS.
Ancora una volta l’ASL Toscana Nord-Ovest, ha presentato all’azienda sanitaria un piano di assunzioni, privo di ogni buon senso e fuori dalla realtà in cui versa la sanità pubblica. Secondo le verifiche sindacali, all’ASL Toscana Nord-Ovest servirebbero 500 unità di personale in più.
La risposta della Regione Toscana, però, è stata solo di 70 persone (50 infermieri e 20 oss), da spalmare su tutta l’area dell’azienda sanitaria. E’ il caso di ricordare che 249 persone andranno in pensione. Sono a rischio collasso, il Pronto Soccorso e i pochi reparti rimasti. Noi pensiamo che sia criminale speculare sulla pelle dei cittadini, sopratutto in un comparto come la sanità. La salute delle persone dovrebbe stare al primo posto ma ancora una volta si prediligono i profitti dell’azienda attraverso tagli. Ancora una volta la Regione Toscana guidata dalla coppia “Rossi-Saccardi” è responsabile dello stato di grave squilibrio lavorativo che si riversa soprattutto a danno dei cittadini più deboli e bisognosi di una sanità pubblica efficiente. Ci chiediamo dove sono i Sindaci garanti della salute dei cittadini? Giusta la scelta di andare verso lo stato di agitazione, noi aderiamo alla manifestazione e saremo all’Ospedale Versilia il 30 luglio e invitiamo i cittadini a partecipare. La questione sanità, assieme a quella del lavoro e della casa sarà, messa al centro anche del primo dibattito della festa dell’autogoverno che si terrà venerdì 26 alle ore 18 nella pineta di Levante di Viareggio per l’occasione interverranno Mario Toni comitato per la sanità pubblica Versilia, Giovanni Ceraolo ASIA/USB Livorno, Sandro Giacomelli COBAS Pisa e Don Massimo Biancalani.

Repubblica Viareggina

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Viareggio città di Francia? Passeggiata giacobina dei “No Asse.”

Il museo popolare della pineta si è arricchito di nuove opere artistiche e ha deciso di presentarle il 14 luglio 2019, non una data qualsiasi, ma il 230° anniversario della Rivoluzione Francese. La lotta contro l’asse di penetrazione, la strada che stuprerebbe il parco naturale, ha trovato, da tempo, in numerosi artisti toscani, e non, dei fieri oppositori. L’epoca in cui viviamo, purtroppo, è caratterizzata da poca memoria per questo le battaglie culturali divengono sempre più importanti anche quando vanno in direzione ostinata e contraria. L’arretramento della coscienza di classe è avvenuto con il colpo mortale inflitto alla Rivoluzione Bolscevica 30 anni fa. In quel 1989 la reazione capitalista cancellò le conquiste dell’Ottobre del ’17 ma qualcuno tra i reazionari non si è di certo accontentato e vorrebbe spazzare via anche le conquiste della Rivoluzione Francese. Del resto se viviamo, come molti affermano in un capitalismo finanziario post borghese, c’è da aspettarsi questo e altro. Viviamo in un mondo dove il profitto vale più dell’ambiente e della vita delle persone. Per questo ricordare i valori della Rivoluzione Francese assume un significato importante. Forse per qualche comunista può apparire come una battaglia di retroguardia ma in questo momento di forte attacco reazionario non lo è di sicuro.
Ecco che il Collettivo Dada Boom e il Collettivo SuperAzione hanno chiamato alla mobilitazione con l’evento “Giacobini di tutto il mondo salviamo la pineta.” Un evento partecipato che ha visto numerose performance, reading di poesie e soprattutto una “passeggiata giacobina no Asse” dentro il parco con tanto di marsigliese suonata dagli smartphone e culminata con la performance del Collettivo “Dada Boom” e del Collettivo SuperAzione “zona decementificata.”
In un periodo in cui vanno per la maggiore sagre e le commemorazioni di giostre medioevali, a voler sottolineare se mai ce ne fosse bisogno dell’epoca in cui viviamo, c’è chi in controtendenza ha preferito a dame e cavalieri ricordare i giacobini. In un periodo in cui un governo reazionario e una forza politica sciovinista e razzista come la Lega fa del sentimento ‘anti- francese uno dei suoi tratti peculiari anche la bandiera francese assume il senso di una provocazione. Così il Luca Fani, di turno, può urlare: “Via dal governo di roma vogliamo andare sotto Parigi.”
Una Viareggio francese ve la immaginate? Ma anche no! Infatti l’imperialismo francese e l’oppressione del governo transalpino non sono minori di quelli di altri governi occidentali. La presenza dei gilet gialli durante la passeggiata giacobina e il taglio della testa di Christine Lagarde, Emmanuel Macron e Marine Le Pen così come quello di Giorgia Meloni, Matteo Renzi e Matteo Salvini in una performance reo – dadaista intitolata “Europens Against Capitalism” stanno a sottolineare la vicinanza al popolo francese capace di tante ribellioni e non ai politicanti di Parigi servi del capitale come quelli di Roma. I popoli tra di loro devono trovare forme di lotta comune come sta avvenendo per la lotta alla TAV una delle opere più devstanti che ci possono essere. I viareggini, per lo meno quelli che hanno deciso per un giorno di passeggiare con i giacobini continueranno la loro lotta contro l’Asse di penetrazione, non solo una strada inutile ma dannosa come poche.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Repubblica Viareggina:”Il modo in cui Fabrizio Miracolo ha etichettato il sindaco di Camaiore è inqualificabile.”

Nei giorni passati c’eravamo chiesti come mai l’amministrazione comunale viareggina non aveva dato l’adesione al pride che si è svolto sabato scorso a Pisa. Adesso; dopo il post infelice e ad alto contenuto omofobo pubblicato su facebook da Fabrizio Miracolo, contro il sindaco di Camaiore, Alessandro Del Dotto; possiamo tranquillamente ritirare questa nostra domanda.

Come potrebbe del resto un’amministrazione insensibile verso gli sfrattati e i senza casa; oltraggiosa verso chi pratica volontariato, disattenta e refrattaria alle questioni di genere mostrare sensibilità verso le tematiche LGBTQ?

Tuttavia, pensavamo che almeno certe esternazioni ci venissero risparmiate. Il modo in cui il signor Fabrizio Miracolo ha etichettato il sindaco di Camaiore, Alessandro Del Dotto, è semplicemente inqualificabile e da stigmatizzare. Questo tipo di linguaggio siamo abituati a a sentirlo in bocca ai leghisti o ad estremisti di destra non certo a chi avrebbe la pretesa di esprimere posizioni progressiste.

Siamo curiosi di sapere quale posizione prenderà il partito democratico versiliese. Se difenderà il suo amministratore Del Dotto da un attacco volgare e incivile o se, in nome della ricerca di nuovi equilibri a Viareggio, soprassiederà alla questione per accomodarsi, nel 2020, alla corte di re Giorgio Del Ghingaro?

I membri della maggioranza ormai non riescono più a nascondere il nervosismo sintomo del loro fallimento. Gli attacchi di Del Ghingaro, in persona, a Nadia Cupisti colpevole di curare il laghetto dei cigni, l’assenza di tutti gli amministratori alla convetion organizzata dalla Casa delle Donne e ora gli insulti di Miracolo a Del Dotto sono tutti segnali espliciti.

Due paroline vogliamo spenderle anche sul primo della classe, l’assessore Gabriele Tomei, pronto a cercare di coprire a sinistra questa giunta. Non può pensare di apparire attento al sociale sgomberando le famiglie che vivono nello stabile occupato di via Matteotti e meno che mai può pensare di cancellare l’esperienza del Cantiere Sociale Versiliese che fornisce servizi gratuiti in un quartiere dimenticato e abbandonato come il Varignano.

Repubblica Viareggina.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Il Partito Comunista si schiera al fianco della FIALS per lo sciopero in sanità.

Come Partito Comunista faremo la nostra parte per promuovere lo sciopero della Fials. Qui è in atto un vile attentato al mondo del lavoro e al mondo della sanità pubblica, strettamente legati tra loro. In Toscana, dal 2009 ad oggi più di 15mila operatori sanitari hanno perso il posto di lavoro. Riteniamo dunque che sia di vitale importanza rimettere al centro della discussione un piano di assunzione, che possa garantire qualità ai servizi sanitari di cui la nostra area ha assoluto bisogno; soprattutto in Estate quando la cittadinanza si triplica per la stagione estiva. Quindi, insieme alla Fials, ci organizzeremo per costruire lo sciopero sotto la Asl e ci inpegneremo sul territorio perchè, come ha ben detto la Fials, ci vogliamo opporre a coloro che svendono la dignità del lavoro, contro la logica imprenditoriale che vuole privatizzare sempre di più la sanità. Duccio Checchi- Partito Comunista Versilia

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Nel 230°anniversario della Rivoluzione Francese il Museo Popolare della Pineta organizza una domenica di arte in difesa della pineta.

Domenica 14 luglio non è una data qualsiasi è il 230° anniversario della rivoluzione francese. In Francia, ovviamente sarà festa nazionale, ma forse dovrebbe esserlo ovunque dato che quell’evento cambiò il corso della storia in tutto il vecchio continente, e in parte in tutto il mondo. Inizia con quella data la storia contemporanea e se quella rivoluzione non fosse stata tradita, un po come tutte le rivoluzioni, e non fosse stato abolito il calendario giacobino oggi saremmo nell’anno 230 e non nel 2019. Il Museo Popolare della Pineta ha deciso di celebrare questa data nel migliore dei modi dando appuntamento a tutti a domenica 14 luglio alle ore 17 nella meravigliosa Pineta di Levante all’iniziativa “Giacobini di tutto il mondo salviamo la pineta.” Sarà l’occasione per vedere nuove Installazioni, performance, interventi artistici che animeranno il fantastico paesaggio minacciato dallo scellerato progetto dell’ Asse di Penetrazione. Vi invitiamo a partecipare!
Rinnoviamo l’intenzione di trasformare la pineta adiacente allo Stadio dei Pini in un museo che possa difendere gli alberi e contrastare il progetto dell’Asse di Penetrazione, e visti gli esiti delle opere della scorsa edizione che hanno superato il logorio del tempo, gli atti vandalici e le problematiche evidenziate da Fortunata Intemperie e Manufatto Naturale si chiede agli artisti di realizzare nuove opere in base alle seguenti indicazioni:
1) Integrazione creativa con la natura del luogo 2) Utilizzo di materiali che non generano materie di scarto nel corso del tempo (cartacce, plastiche o altre spazzature)
3) Installazione della propria opera in modo da non danneggiare le piante.
4) Si consiglia che l’opera sia applicata, tramite pittura o altra tecnica, direttamente ad uno o più alberi. 5) Si consigia che sia difficilmente asportabile (ovvero rubabile) dagli amanti dell’arte che passano per il museo. L’opera può anche essere impermanente, ovvero essere presentata durante l’appuntamento di Domenica 14 luglio e rimossa, dopo averla documentata, la sera stessa. Prima di realizzare o installare la propria opera si consiglia di inviare la propria idea, in modo da verificarne la fattibilità, e di contattare la direzione del museo per fare un eventuale sopralluogo. Per informazioni e contatti: museopineta@gmail.com Vogliamo ricordare che il museo popolare della pineta è un’azione di disobbedienza civile e creativa in appoggio al movimento No Asse di Viareggio, che vuole salvare la pineta con azioni e opere artistiche. Arte e natura insieme per difendere la pineta.

Collettivo “Dada Boom”

Collettivo SuperAzione

Posted in Senza categoria | Leave a comment

In migliaia in piazza per il pride ma mancano le amministrazioni di Pisa e Viareggio.

Come Repubblica Viareggina, assieme alle compagne e ai compagni del Cantiere Sociale, abbiamo partecipato al pride di Pisa per contrastare omofobia, transfobia e pregiudizi di ogni genere e per essere solidali con chi lotta quotidianamente con per estendere i propri diritti. L’amore non può mai essere sbagliato! 
Tra i gonfaloni istituzionali erano presenti quello della regione Toscana, della provincia di Pisa e di numerosi comuni tra i quali quelli di Livorno e Camaiore. Assenti il comune di Pisa, ma questo era ampiamente prevedibile visto l’atteggiamento oscurantista preso da questa amministrazione di destra. Ad essere assente, però, anche inspiegabilmente il gonfalone del comune di Viareggio. Ci piacerebbe sapere perché l’amministrazione guidata da Giorgio Del Ghingaro non ha seguito l’esempio del sindaco di Camaiore Del Dotto inviando il gonfalone? E’ stata persa una grande occasione per sostenere una causa di civiltà e di partecipare ad una festa di popolo con migliaia e migliaia di persone. Come Repubblica Viareggina assieme all’officina Dada Boom e al Cantiere Sociale organizzeremo la festa dell’Autogoverno dal 26 al 30 luglio nella pineta di Levante. Domenica 28 alle ore 18, in continuità con la bellissima giornata di ieri, organizzeremo un incontro dibattito dal titolo “Dopo Verona… Come proseguire la difesa dei diritti delle libertà sessuali.” Interverranno Regina Satariano (consultorio transgenere),
Ersilia Raffaelli (Casa delle Donne Viareggio), Mauro Muscio (Libreria Antigone LGBTQ di Milano), Paola De Nigris (Non una di meno Roma), coordina Claudia Galli

Repubblica Viareggina

Posted in Senza categoria | Leave a comment