Pastasciutta e assemblea in difesa degli spazi sociali domenica 18 al Cantiere Sociale

Il Cantiere Sociale Versiliese è una realtà politico-sociale da diversi anni presente e radicata a Viareggio nel quartiere Varignano: diverse associazioni vi hanno la propria sede e sono decine le attività e servizi che si svolgono al suo interno ( e non solo), come la ludoteca popolare, la camera popolare del lavoro, ecc.
Lo spazio era stato concesso dalla provincia di Lucca con una convenzione che scadeva il 31 dicembre 2017. Nonostante le trattative per il rinnovo, la convenzione non è stata però rinnovata. Dopo alcune settimane dagli uffici della provincia addirittura è arrivata l’intimazione di sgombero degli spazi se non li avessimo abbandonati entro pochi giorni. Tutto questo ovviamente non ci ha spaventato, ma anzi ha dato nuova forza al Cantiere per portare avanti con ancora più forza le proprie attività e lanciare una campagna di solidarietà che si è allargata nel tempo.
Con l’avvento del governo Lega-5S l’attacco alle realtà di movimento e alle esperienze di resistenza degli sfruttati, in linea con le politiche governative degli ultimi anni, hanno subito un’accelerazione.
La circolare del Ministero degli Interni che invitava i prefetti a sgomberare tutte le occupazioni abusive, seguita poi dal decreto sicurezza delineano un quadro preoccupante. Gli avvenimenti degli ultimi mesi inoltre vanno nella stessa direzione, anche in Toscana, come le ripetute minacce di sgombero di una realtà importante come la Casa Rossa Occupata di Massa. 
Per tutti questi motivi crediamo sia importante ad oggi incontrarci e discutere intorno alla questione della difesa degli spazi. Vogliamo essere più che chiari: non è nostra intenzione cercare di costruire l’ennesima struttura e coordinamento regionale. Sentiamo semplicemente la necessità di confrontarci e di stringere sempre più rapporti e sinergie con tutte quelle realtà con cui abbiamo avuto significativi rapporti politici negli ultimi anni, alla luce anche dell’oggettiva difficoltà in cui versa il movimento nel suo insieme.
Per questo vi invitiamo domenica 18 novembre a partecipare all’assemblea che si terrà alle 15 presso il Cantiere Sociale Versiliese. L’assemblea sarà preceduta da un pranzo sociale alle ore 13 per permetterci di stare insieme e socializzare. Cantiere Sociale Versiliese

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Eletto il coordinamento nazionale di Potere al Popolo c’è anche Francesca Trasatti portavoce di PaP Versilia

E’ stato eletto il nuovo coordinamento nazionale di Potere al Popolo composto da 80 membri: 20 eletti su scala nazionale e 60 su scala regionale. Per quanto concerne la Toscana entrano 7 rappresentanti tra cui la portavoce di Potere al Popolo Versilia, Francesca Trasatti, che con i suoi 197 voti è la prima della lista Toscana.

Francesca Trasatti, nata a Viareggio il 09.06.1983, residente a Camaiore (LU), come detto è portavoce dell’assemblea territoriale di Potere al Popolo Versilia.
Fin da giovanissima è stata attiva politicamente partecipando attivamente ai collettivi studenteschi presso il liceo classico da lei frequentato e partecipando alla mobilitazione del G8 di Genova. Si è laureata in giurisprudenza all’Università degli studi di Pisa con una tesi in diritto ambientale dal titolo “Il secolo Biotech e le nuove “recinzioni”. Le risorse naturali e genetiche nel diritto internazionale e comunitario”

Ha partecipato all’esperienza del laboratorio per gli spazi sociali che ha portato all’occupazione del centro sociale SARS di Viareggio. E’ attiva nel Laboratorio contro la Repressione “Sacko”

Esercita la professione di avvocata penalista seguendo, tra le altre cose, questioni legate ai migranti e richiedenti asilo, allo sgombero di campi rom e di case o edifici occupati e i processi che vedono coinvolti compagni e compagne come le contestazioni a Salvini, le contestazioni al G7 di Lucca, picchetti antisfratto, ecc..

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Giovani Comunisti e PRC in difesa della sanità pubblica contro la carta della salute

Sbagliata, immorale e forse anche illegittima.
Queste sono le parole che ci vengono in mente rispetto alla “carta salute” prodotta da ICARE e Comune di Viareggio, che permetterà ai clienti… ops, utenti, di quello che dovrebbe essere il servizio sanitario pubblico, di ottenere prestazioni scontate dalle strutture private.
Siamo ormai alla completa messa a disposizione del profitto privato di un servizio pagato con le tasse dei cittadini.
Mentre le liste e i tempi di attesa al CUP si allungano a dismisura, chi avrebbe potere di intervento per provare risolvere la situazione preferisce insistere sulla strada della privatizzazione progressiva della sanità.
Non ci riferiamo solo ai “papaveri” locali, ma anche al loro regista e sponsor politico, il presidente Enrico Rossi, il quale nel frattempo si prende meriti non suoi per la decisione di rendere gratuita la contraccezione per i giovani under 26.
Tale proposta, infatti, che Rifondazione Comunista sostiene da sempre, è stata approvata solo grazie alla determinazione dei consiglieri regionali di Sì – Toscana a Sinistra, a cui va il ringraziamento per aver promosso tramite due distinte mozioni in consiglio il tavolo di lavoro con i comitati, da cui è scaturita tale indicazione che poi la Giunta ha semplicemente applicato.
Siamo tuttavia ben coscienti che essa rappresenti solo una goccia nel mare di tagli alla sanità promossi dal signor Rossi, e rimaniamo allibiti come, mentre questi si fa veri e propri spot propagandistici, la linea seguita dal “nuovo modello toscano” di sanità (non più) pubblica, sia sostanzialmente quello della privatizzazione.
Fuori i profitti da sanità, che deve tornare ad essere servizio pubblico e diritto esigibile dei cittadini.
Nicolò Martinelli – Segretario PRC Federazione Versilia
Samuele Soddu e Aurora Ferrara – Portavoce Giovani Comunisti/e Versilia
Posted in Senza categoria | Leave a comment

Repubblica Viareggina contro l’omofobia a fianco del movimento LGBTQI

Il clima di intolleranza che si respira nel paese ci preoccupa e non poco. Omofobia e transfobia stanno tornando a crescere così come il maschilismo e il sessismo. Ministri come Fontana e Pillon portano avanti politiche reazionarie che alimentano, o quanto meno legittimano, questo clima. Repubblica Viareggina, da sempre è contro ogni discriminazione per questo abbiamo sostenuto e sosterremmo le mobilitazioni contro il decreto Pillon; il quale prevede lo stop dell’assegno di mantenimento per i figli, l’introduzione della figura del mediatore familiare – uno specialista a pagamento la cui consulenza viene resa obbligatoria per almeno tre incontri al fine di trovare un accordo tra i due genitori – e la garanzia della bigenitorialità perfetta, ovvero una divisione paritetica del tempo passato con i figli e del loro mantenimento. Si tratta insomma di ingerenze dello stato nei rapporti personali che cancellano anni e anni di lotte femministe. Sempre con lo stesso spirito abbiamo partecipato martedì 13 novembre al presidio, nella vicina Pisa, contro la violenza istituzionale del comune verso la comunità LGBTQI. La giunta pisana ha deliberato di non dare attuazione a “Ready For Visibility”, una campagna contro le discriminazioni verso le persone LGBTQI

Fortunatamente questo clima di intolleranza non è ancora arrivato a Viareggio anche se l’amministrazione viareggina non persegue più una politica friendly come avveniva anni a dietro nella nostra città. Repubblica Viareggina ritiene necessario non solo difendere i diritti delle persone LGBTQI da ogni discriminazione ma lavorare per prevenire sul nascere ogni forma di intolleranza e omofobia

Juri Baldassarri referente dei diritti LGBQTQI

Repubblica Viareggina

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Viareggio Meticcia solidale con Baobab

L’assemblea Viareggio Meticcia – nata nell’estate 2018 dalla necessità di sviluppare una risposta propositiva al degrado politico che affligge la città – esprime la massima solidarietà alle famiglie del centro Baobab di via Cupa, a Roma, che dal 2015 ha offerto rifugio, sostegno e assistenza legale e sanitaria a oltre 70mila migranti.

La realtà militante del Baobab, anche sotto i colpi della repressione di Matteo Salvini, resta per noi un’icona di umanità e di solidarietà attiva, da difendere in nome della nostra coscienza civile.

Decine di minori e le loro famiglie, già abbandonate dalle istituzioni, si ritrovano oggi a dormire in strada, privati dei diritti fondamentali sanciti da tutti i trattati internazionali, ormai deliberatamente scavalcati in nome di una propaganda d’odio e intolleranza che opera in vista di uno scopo preciso: schierarci tutti contro un nemico facile da additare, mentre, da un’altra parte, vengono smontati a uno a uno i diritti che ci proteggono e ci tutelano.

Violenza e disumanità. Ecco di cosa si compone la sicurezza leghista; ecco di cosa si stanno riempiendo le strade e le città d’Italia.

Come Viareggio Meticcia sappiamo bene cosa voglia dire accogliere in città famiglie che scappano da guerra, povertà, fame e disoccupazione, e abbiamo assistito coi nostri occhi alle loro difficoltà nel trovare una casa e una qualche forma di solidarietà.

A maggior ragione, quindi, ribadiamo che la risposta non può essere uno stato di Polizia; specialmente se questo giustifica le sue azioni in nome di un ordine e di una sicurezza pubblica che stanno, nei fatti, venendo meno.

Gli sgomberi spostano il problema senza offrire alcuna soluzione. Queste persone continueranno a cercare una via per la sopravvivenza, loro e dei loro cari – ma in fondo chi non lo farebbe? – e noi saremo ben felici di farci trovare su quella via.

La lotta al degrado passa dall’apertura e dal recupero degli spazi; il Baobab l’ha dimostrato attivandosi e offrendo una soluzione concreta. La strada della repressione, al contrario, conduce da sempre verso orizzonti più poveri e infelici. Per tutti.

Viareggio Meticcia

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Nicolò Martinelli del PRC si rallegra dell’esposto in procura della FIALS per carenza di operatori sociosanitari

Apprendiamo con piacere che il sindacato FIALS ha presentato un esposto in procura e al prefetto per denunciare la carenza di operatori sociosanitari nell’area medica dell’Ospedale Versilia.
È tempo di scoperchiare fino in fondo il vaso di pandora che sta dietro all’intenzione della giunta regionale di depotenziare il nostro ospedale in nome di un fanatico accentramento sui grandi centri, che dietro parole d’ordine altisonanti nasconde soltanto un peggioramento del servizio per i cittadini e un ipersfruttamento del personale in servizio.
La denuncia della FIALS fa il paio col problema, ormai noto, della carenza di personale al pronto soccorso, dove medici e infermieri sono costretti a turni di lavoro massacranti per continuare a garantire un servizio dignitoso alla popolazione.
Rifondazione Comunista si associa alla richiesta di intervento da parte della magistratura, nella coscienza che una risposta dovrebbe invece arrivare dalla politica.
Il fallimento del referendum romano sulla privatizzazione del trasporto pubblico ci dice che i cittadini del nostro paese non si fanno più incantare dallo slogan “privato è bello” , che è stato il leitmotiv di 20 anni di liberismo economico e smantellamento del pubblico; al contrario vogliono servizi pubblici, a cominciare da quelli socio-sanitari, efficienti e all’altezza di un paese come l’Italia. Enti locali e governo nazionale ne prendano atto, anziché insistere sulla fallimentare strada dell’apertura ai privati.
Nicolò Martinelli
Segretario Partito della Rifondazione Comunista Federazione Versilia
Posted in Senza categoria | Leave a comment

Sabato 17 e Sabato 24 Torna Autunno in Cantiere con il Cinema Itinerante Abusivo

Sabato 17 e sabato 24 novembre 2018 torna Autunno in Cantiere una rassegna che riempie il Cantiere Sociale di gioia e fantasia. Quest’anno saranno anche i 20 anni de “I Chicchi d’Uva” quindi un’occasione in più per non mancare.

Vi aspettiamo quindi dalle 17 di sabato in via Belluomini 18 al Cantiere Sociale Versiliese. Alle ore 18 saranno ospitate le giornate conclusive di C.I.A. – Cinema Itinerante abusivo, un progetto urbex-cinematografico a cura dell’associazione culturale I Chicchi d’Uva. Infatti sarà questo l’evento clou di Autunno in Cantiere 2018

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Giacomo Marchetti aderisce a Repubblica Viareggina

Come Repubblica Viareggina siamo felici di dare il benvenuto all’interno della nostra organizzazione a Giacomo Marchetti attivista del Comitato Salviamo la Pineta, gestore della pagina Ambiente, Salute e Beni Comuni nonché fondatore del centro riuso che ha sede presso il Cantiere Sociale Versiliese. Giacomo Marchetti ha deciso di aderire all’esperienza di Repubblica Viareggina perché ritiene che Repubblica Viareggina sia l’unica forza politica che si impegni sul territorio sulle questioni ambientali e crede che sia l’unica che abbia una cultura coerentemente “ecosocialista”. Il suo interessamento alle nostre attività e la sua richiesta di entrare a far parte della nostra organizzazione ci rallegra moltissimo.

Repubblica Viareggina

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Video della BMSpA in solidarietà con un pensionato che rischia sfratto al Varignano

Siamo tutti Antonio.” Questo è il titolo del video, che grazie anche al contributo tecnico di Dada Viruz ,noi della Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare abbiamo realizzato. Con questo video abbiamo voluto portare solidarietà ad un pensionato che rischia di finire in mezzo ad una strada e denunciare le false promesse di chi amministra. Ci chiediamo anche: “Dove sono quelli che dicono prima gli italiani?” Noi diciamo: “prima gli sfruttati!”

Saremo accanto di Antonio e invitiamo tutti a mobilitarsi perché non finisca in mezzo alla strada.

Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Assemblea partecipata di PaP a Lucca intanto in questi giorni si elegge il nuovo coordinamento nazionale

Potere al Popolo sta eleggendo in questi giorni sulla sua piattaforma liquidfeedback il nuovo coordinamento nazionale al quale sono candidate anche Francesca Trasatti di Potere al Popolo della Versilia e Nicoletta Gini di Potere al Popolo di Lucca. Intanto domenica 11 novembre a Verciano, frazione di Capannori, presso la Casa del Popolo di Lucca si è svolta un’assemblea molto partecipata di Potere al Popolo, con la presenza della portavoce nazionale Viola Carofalo. Dopo una vivace e interessante discussione è seguito un pranzo sociale.

Posted in Senza categoria | Leave a comment