Potere al Popolo interviene sul destino dei senza dimora in Darsena che saranno cacciati in vista del Jova Beach.

“Il problema dei senza tetto, da sempre presente a Viareggio, ha finalmente assunto con l’emergenza covid il giusto rilievo; per lo meno quanto alla stima delle dimensioni: una recente indagine calcola siano circa settanta i senza fissa dimora sul territorio comunale.

Un giusto rilievo, tuttavia, sembra non averlo assunto per l’amministrazione comunale che, dopo le proteste dei commercianti della zona mercato, si è sì prontamente attivata perché quel problema da là si volatilizzasse, ma per materializzarsi in un’altra parte della città, in periferia: la zona ex piscine in Darsena.

Ora, quella periferia ha una particolare caratteristica, si trasforma in vetrina in determinati periodi dell’anno, quando ad esempio diventa meta dei balneari, oppure in concomitanza di particolari eventi, come il Jova Beach Party.

Nella visione del mondo di Del Ghingaro, risolvere il problema dei senza tetto sembra assumere una dinamica molto simile allo spingere la polvere sotto al tappeto o al nascondere l’incomodo nel retrobottega. Quella però non è polvere, non è un incomodo, ma varia umanità: donne e uomini con un indubbio ed ingente carico di avversità ma anche di desideri, esigenze, affetti, relazioni. E di diritti.

Il dubbio che ci attanaglia riguarda la sorte di queste donne e di questi uomini ora che la vetrina della città si è spostata in riva al mare. Quale sarà la loro sorte questa volta? Un altro retrobottega? O forse una discarica?”

Potere al Popolo Versilia

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Repubblica Viareggina denuncia l’aggressione sionista a Gaza e rinnova la solidarietà al popolo palestinese.

“Il bombardamento del 5 agosto a Gaza da parte dell’esercito sionista è solo l’ennesima azione violenta e criminale di Israele, uno stato che non rispetta le risoluzioni ONU e che reprime la polazione palestinese, arrivando persino ad arrestare e rinchiudere in carcere i bambini. Israele compie i suoi misfatti grazie, anche, al sostegno dei paesi occidentali. Questi paesi guidati da governi corrotti e ipocriti si indignano per gli ucraini ma hanno abbandonato al loro destino yemeniti, curdi e appunto palestinesi.

Le TV occidentali, compreso le nostre omettono, la realtà facendo passare un massacro come legittima difesa e una resistenza di popolo come terrorismo. A questo aggiungiamo gli interessi delle aziende che fabbricano e vendono armi, tra le quali ricordiamo la Leonardo Spa di cui è stato amministratore delegato quel Mauro Moretti condannato per la strage di Viareggio che è costata la vittima a 32 innocenti. Viareggio più volte ha espresso la sua solidarietà a Gaza e al popolo palestinese con manifestazioni, presidi e iniziative pubbliche. Come Repubblica Viareggina rinnoviamo la nostra solidarietà a questo eroico popolo che con la sua lotta è un esempio per tutte e tutti noi.”

Repubblica Viareggina

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Le ragioni dei lavoratori stagionali sono state portate in piazza a Forte dei Marmi da USB.

Alcune centinaia di persone hanno sfilato per le vie di Forte dei Marmi, sabato 6 agosto, per chiedere maggiori diritti e tutele per i lavoratori stagionali. Il corteo è stato indetto da USB e ha visto la aprtecipazione di molte forze politiche da Potere al Popol, al Partito della Rifondazione Comunista, dai CARC a Cambiare Rotta, dal PCL al PC. Tantissime le bandiere rosse ma soprattutto numerose le testimonianze delle lavoratrici e dei lavoratori che vengono sfruttati e sottopagati durante la stagione estiva con paghe da fame e orari da schiavi. Hanno parlato bagnini, baristi, camerieri e cuochi. Hanno paralato soprattutto giovani a cui viene negato il futuro. Fiaccole e slogan davanti al Twiga di Briatore, uno dei simboli della ricchezza e del divertimento di una Versilia dove le disparità sociali sono in continuo aumento. Traffico in tilt sui viali a mare della Versilia per alcune ore.

USB da anni porta avanti, con coerenza la lotta delle lavoratrici e dei lavoratori. Il lavoro nero e il lavoro grigio sono piaghe contro cui dobbiamo battersi quotidianamente. I manifestanti hanno parlato anche della necessità di difendere il Reddito di Cittadinanza e di instaurare un salario minimo di 10 euro l’ora. In piazza anche le bandiere dell’Associazione Inquilini e Abitanti ASIA di USB perchè l’emergenza abitativa e quella del lavoro sono strettamente connesse.

https://www.facebook.com/100022813955165/videos/403465174996019/

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Roulotte distrutte e denunce nell’area ex SARS ma l’11 agosto nasce lo spazio socio abitativo Leo Ciuti.

“L’ arroganza dell’amministrazione Del Ghingaro si manifesta con l’atteggiamento della polizia municipale, che dopo aver demolito le roulotte denuncia delle persone che si trovano dentro lo Spazio Socio Abitativo Leo Ciuti, in Darsena, conosciuto come ex SARS. Ma ci vuole altro per intimidire chi lotta. Quello spazio non sarà lasciato a nuovi progetti speculativi di Del Ghingaro e soci. Annunciamo, anzi, che l’ 11 agosto lo inaugureremo con un murales dedicato al poeta viarggino e con una serie di inziaitive. Vi aspettiamo quindi tutte e tutti in Darsena per quella data. Intanto come Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare esprimiamo ai denunciati vecchi e nuovi il massimo della solidarietà.”

Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare

Posted in Senza categoria | Leave a comment

L’ANPI provinciale di Lucca ringrazia chi si mobilita per difendere il lavoro. Sabato 6 corteo a Forte dei Marmi

Cresce la mobilitazione per la manifestazione del 6 a Forte dei Marmi e intanto il presidente provinciale dell l’ANPI prende posizione.

“Come ANPI Provinciale di Lucca, ringrazio quei lavoratori e lavoratrici che si mobilitano e manifestano contro il lavoro nero, contro il precariato e per un salario minimo.
Il lavoro, anche se troppo spesso disatteso, è un valore fondante della Nostra Repubblica, non solo quale sicurezza economica, ma anche tutela dei diritti, dignità sociale, sicurezza e democrazia nei luoghi di lavoro.
Saluti resistenti!”
Filippo Antonini- Presidente Provinciale.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Per sabato 6 agosto, a Forte dei Marmi, USB invita alla mobilitazione regionale per i diritti dei lavoratori stagionali.

Slang USB scenderà in piazza sabato 6 agosto alle ore 19 al Pontile di Forte dei Marmi al fianco dei lavoratori stagionali. Questo dicono in un comunicato.

“L’Italia è quel Paese in cui i salari sono tra i più bassi d’Europa, ma gli imprenditori nostrani si lamentano ogni giorno per la per la mancanza di personale, nonostante quest’anno si registri un picco di assunzioni stagionali.

L’Italia è quel Paese che non ha ancora approvato una legge per istituire il salario minimo, ma si pensa ad aggredire l’unica misura di redistribuzione, peraltro semmai da ampliare, come il reddito di cittadinanza.

L’Italia è quel Paese in cui si punta sempre di più sul turismo e le tante attività correlate, ma la realtà per chi ci lavora è fatta di bassi salari, orari e carichi estenuanti, sfruttamento selvaggio.

Prima la pandemia, adesso la guerra e l’aumento dei costi della vita, ma le condizioni di lavoro sono sempre peggiori. Lavoro nero e grigio sono all’ordine del giorno: solo nel settore della ristorazione e del turismo le statistiche parlano di 8 aziende irregolari su 10.

Slang USB ha avviato una campagna di denuncia e sensibilizzazione in tutto il paese. Da Nord a Sud, attraverso lo slogan “cercasi schiavo” siamo intervenuti contro ogni forma di sfruttamento e lavoro nero rispondendo colpo su colpo agli attacchi che i lavoratori e le lavoratrici subiscono ogni giorno.”

Alla manifestazione aderiranno varie forze politiche e sociali tra cui Potere al Popolo Toscana e il cricolo del Partito della Rifondazione Comunista di Forte dei Marmi.

Potere al Popolo afferma: “C’è un segreto di pulcinella nel turismo e nella ristorazione che va in scena sui litorali italiani ogni estate: il neo-schiavismo dello sfruttamento stagionale. 10/12 ore al giorno, 7 giorni su 7, con contratti a nero o a grigio e salari dai 3 ai 5 euro l’ora: sono queste le condizioni medie per le lavoratrici e i lavoratori che ogni stagione estiva portano avanti l’industria del turismo italiano, valevole per il 13% del PIL nazionale. È il momento di rompere la coltre di fumo sullo sfruttamento stagionale e di svelare la falsa retorica di imprenditori parassitari pienamente rappresentati da tutta la classe politica italiana! Così come siamo stati a Piacenza contro la sporca operazione repressiva ai danni dei dirigenti di Usb e Si-Cobas volta a bloccare ogni dissenso sociale e sindacalmente organizzato, continuiamo a mobilitarci il 6 Agosto a Forte dei Marmi insieme a Slang-Usb e ai lavoratori che non abbassano la testa contro le moderne forme di schiavitù.”

Posted in Senza categoria | Leave a comment

I familiari della strage ferroviaria contestano Paolo Mieli a Viareggio

I familiari della strage ferroviaria di Viareggio, con molta dignità e determinazione, hanno contestato, domenica 31 luglio, il presidente del premio Repaci Viareggio, Paolo Mieli. Il noto volto televisivo, senza alcuna sensibilità, aveva difeso Mauro Moretti uno dei principali responsabili della strage ferroviaria di Viareggio dicendo: “chi li restituisce la vita dopo tutti questi anni di processo? “ Il giornalista si riferiva non alla vita di chi è morto bruciato tra enormi agonie ma alla vita di chi in questi anni è stato premiato con il cavalierato del lavoro, retribuito e liquidato da incarichi prestigiosi con cifre con tanti zei. Mieli si era spinto anche oltre definendo i viareggini degli urlatori. Parole che hanno offeso non solo i familiari della strage ma l’intera città. Quando i familiari si sono presentati con tanto di striscione il signor Mieli in modo ipocrita ha chiesto un minuto di silenzio per i familiari della strage ma Daniela Rombi del mondo che vorrei gli ha urlato: “In silenzio ci dovevi stare prima.”

Del Ghingaro, che ha nominato Mieli presdiente del premio Repaci, è lo stesso sindaco che ha rinunciato a costituirsi parte civile nella la strage. Del Ghingaro, Mieli, Moretti ma la lista dei politicanti potrebbe essere più lunga appartengono, seppure in modo diverso, a quella casta di intoccabili lontani dalle istanze popolari che si spalleggiano tra di loro. La sacrosanta contestazione di ieri al revisionista e guerrafondaio Paolo Mieli, lacché dei padroni va salutata come un toccasana da parte di tutte quelle persone che non chinano la testa di fronte alla narrazione dei dominanti e all’insensibilità di un potere che si autoassolve sempre.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Filippo Antonini insiste per la sicurezza sulla balneazione alla Lecciona.

“Martedì scorso, presso la spiaggia libera della Lecciona, una signora, a causa del mare mosso e delle forti correnti, si è trovata in grossa difficoltà, rischiando di annegare. Per fortuna, è intervenuto -tempestivamente- ed in un’area di non propria competenza, il bagnino della cooperativa “L’altro mare”. Se il fatto fosse avvenuto cento metri più in là, se il bagnino non avesse visto o non fosse arrivato in tempo…? Cosa sarebbe accaduto? Riguardo un tema così delicato come la sicurezza in mare, non possiamo delegare alla sorte, al volontariato, alla solidarietà tra turisti o all’abnegazione di un bagnino particolarmente attento e scrupoloso. Anche le istituzioni, ed in particolare quelle cittadine, sono obbligate fare la loro parte! Infine, voglio ringraziare la gestione della cooperativa “L’altro mare”, esempio di imprenditoria sensibile, che ha collocato un bagnino a proprie spese in un’area che non gli compete ed in particolare, un grazie al bagnino in questione, tra l’altro un ragazzo straniero, che ha gestito al meglio e da solo una situazione difficile. L’applauso finale dei turisti e bagnanti presenti ne è stata la dimostrazione concreta.”

Filippo Antonini

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Partecipato incontro con Franco Fracassi sull’Ucraina promosso da Italia Cuba al Cantiere Sociale Versiliese.

Il 26 luglio non è un giorno qualsiasi per Cuba ma il giorno dell’assalto alla caserma Moncada. E proprio questo ricordo è stato salutato da un fragoroso applauso ieri al Cantiere Sociale Versiliese in occasione della presentazione del libro del giornalista Franco Fracassi “Ucraina dal Donbass a Maidan cronache di una guerra annunciata.” L’iniziativa promossa dall’associazione di amicizia Italia Cuba, con l’adesione di varie forze politiche, ha visto la partecipazione di oltre una sessantina di persone che hanno dato vita ad un dibattito interessante.

L’immaginario della propaganda occidentale ha soppiantato la verità. Il ruolo dei nazisti e la compromissione di Zelensky con essi scompare nei medi occidentali. Ma è stato sottolineato come il mondo non sia solo l’Occidente e di come nel resto nel pianeta la narrazione nordamericana non solo fatichi ma venga respinta. In ucraina ben 13 partiti sono stati sciolti e i comunisti vengono incarcerati alla faccia del paese democratico.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Solidarietà e sostegno agli operai della ex Gkn di Campi Bisenzio (Fi), alle vertenze sul nostro territorio, a chi sviluppa la lotta.

Volantino distribuito a Seravezza sabato 23 luglio

CHI SIAMO? Siamo attivisti/e, compagni/e che, aldilà delle diverse appartenenze, intendono unire le forze e unirsi a quanti sentono come improrogabile la necessità di superare le logiche di “gruppo”, di sigla, di collocazione, per sviluppare informazione, denuncia, iniziativa e mobilitazione; solidarietà concreta verso chi produce e sviluppa le lotte. Ci siamo quindi costituiti come Collettivo di territorio di Viareggio, Versilia e Massa-Carrara, PER

– sostenere concretamente la lotta della ex Gkn oltre i confini della metropoli fiorentina, raccogliendo gli appelli di unamobilitazione in piedi da un anno; – mostrare che è possibile, partendo dai loro insegnamenti, che gruppi solidali possono e debbono costituirsi anche in altri territori; – dare voce e informazione su vertenze operaie e sindacali presenti nel territorio per unire i protagonisti di queste lotte con gli operai ex Gkn; – costruire un’unità d’azione tra compagni/e, tra lavoratori/trici, delegati e attivisti sindacali, nei territori; – dare vita a relazioni, conoscenze, con operai, settori sindacali e storie operaie e proletarie.

SIAMO QUI, come prima iniziativa, per sensibilizzare e fare appello alla solidarietà: a fianco di chi lotta contro i licenziamenti come, da oltre un anno, stanno facendo gli operai ex Gkn; a sostegno delle vertenze di realtà operaie in corso sul nostro territorio; alla mobilitazione dei familiari di Viareggio che da oltre 13 anni si battono per la sicurezza dei trasporti e per strappare brandelli di giustizia dai Tribunali; ai sindacalisti arrestati a Piacenza per aver costretto, con forme di lotta efficaci, i padroni a migliori condizioni per i lavoratori della logistica supersfruttati e ricattati.

Solidarietà e vicinanza a chi subisce devastazione ambientale come oggi quella del fuoco.

I lavoratori e le lavoratrici lottano per loro stessi, per i propri compagni/e di lavoro, per chi nasce e sarà grande domani

Collettivo di territorio di Viareggio, Versilia, Massa-Carrara

Posted in Senza categoria | Leave a comment