In tanti solidarizzano con Gina De Angeli

In tanti in queste ore stanno solidarizzando con Gina De Angeli riportiamo qui le note di Repubblica Viareggina e Cantiere Sociale e il link dell’osservatorio contro la repressione e il carcere Daniele Franceschi

“La sentenza che vede condannata dal tribunale di Massa la compagna Gina De Angeli, per avere portato solidarietà alla lotta delle lavoratrici Dussman, è una sentenza profondamente ingiusta che conferma da parte delle istituzioni giudiziarie la volontà di intimidire chi quotidianamente lotta per la difesa del posto di lavoro e per i propri diritti. Servirà ben altro per fermare le lotte. A Gina come a tutti i lavoratori e le lavoratrici colpite dalla repressione va la nostra incondizionata solidarietà.
Mentre la sanità casca a pezzi e la sicurezza degli utenti deve sottostare a logiche di profitto il sistema giudiziario condanna chi fa informazione consegnando volantini.”

Repubblica Viareggina

Solidali con Gina de Angeli “colpevole” di aver espresso solidarietà, colpevole di aver indicato la via e la dignità alle lavoratrici Dusman!
Non capiscono che non possono fermare il vento!

Cantiere Sociale Versiliese

 

Ingiusta condanna alla lavoratrice e compagna Gina De Angeli che però non è sola in questa lotta.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Tornano al Cantiere Sociale la ludoteca e lo spazio fuori mercato

Tornano i sabato di ottobre e novembre della ludoteca popolare indiani del quartiere, lo spazio sociale e ludico gratuito per bambini dai sei agli undici anni. Lo spazio è gestito da professionisti dell’educazione in modo volontario e gratuito. Merende, giochi e laboratori manuali caratterizzeranno anche quest’anno gli eventi. Il primo appuntamento è per sabato 21 ottobre dalle 16 presso il Cantiere Sociale Versiliese in via Belluomini 18 al Varignano. Sarà presente anche un caro vecchio amico come il Mago Voland con i suoi spettacoli.

Quest’anno ci sarà anche lo spazio “fuori mercato”, con prodotti agricoli come verdura, miele, olio, tutto biologico con costi contenuti che azzerano la filiera e cercano di mettere in risalto l’importanza di un altro modo di produrre.

Cantiere Sociale Versiliese

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Repubblica Viareggina sostiene il comitato che difende la sanità pubblica

Repubblica Viareggina ha partecipato venerdì 13 ottobre all’assemblea pubblica sulla sanità tenutasi alla Misericordia di Lido di Camaiore, organizzata dal Comitato Sanità Pubblica Contro lo Smantellamento dell’Ospedale e dei Servizi Territoriali e dal Comitato Sanità Versilia Storica, sul grande problema della sanità e sui disagi che sta creando ai cittadini della Versilia, Viareggio e Massarosa, e che stanno vivendo molte emergenze e difficoltà.

Noi eravamo presenti, per continuare a dare il nostro sostegno e la nostra collaborazione.

L’assemblea è stata molto partecipata con oltre un centinaio di persone e con importanti interventi di lavoratrici e lavoratori. E’ mancata, però, la presenza dei Sindaci, che ancora una volta si sono sottratti al loro dovere di tutelare i cittadini così come sancito dall’Art. 32 della Costituzione “Diritto alla salute”.

E’ stato ribadito più volte che Il nostro Ospedale Unico della Versilia, doveva essere un gioiello, mentre oggi di fatto viene svuotato internamente in maniera silenziosa, con tagli al personale, ai posti letto e ai servizi.

Oggi il rapporto Censis-Rbm Assicurazione Salute, nel 2016, riporta che dodici milioni di italiani hanno rinunciato, o rinviato, almeno una prestazione sanitaria per ragioni economiche. Quasi 2 milioni sono entrati nell’area della povertà. I salari e le pensioni sono da fame, precarietà e lavoro ridotto al minimo spingono i cittadini a rinunciare ai controlli sanitari e se irrinunciabile ricorrono alle cure indebitandosi per affrontare esami e operazioni talvolta vitali.

Sarebbe bene che i politici e sindacalisti i quali sostengono che la sanità pubblica è gratuita, la smettessero di affermarlo, considerato che i lavoratori e i pensionati hanno le trattenuta in busta paga, per un servizio insufficiente. Addirittura, oggi, vogliono anche depotenziare l’ospedale unico e ridurre o addirittura cancellare alcuni servizi pubblici e tutto questo a totale beneficio del privato che continua a fare profitto sulle nostre spalle.

Noi di Repubbliva Viareggina non ci stiamo e saremo lì a dare battaglia al fianco di chi si organizza. Le nostre vite valgono più dei loro profitti! Lottiamo tutti insieme, per difendere l’ospedale e i servizi del territorio e per garantire la sanità pubblica come bene comune.

Repubblica Viareggina per i beni comuni

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Cosa succede in Catalogna?

Per comprendere cosa sta accadendo in Catalogna lunedì 16 ottobre alle 21 al Cantiere Sociale Versiliese di via Belluomini a Viareggio un incontro con Marina Calbet Ferré, cittadina catalana presidente in un seggio al referendum che ha proclamato l’indipendenza. L’incontro sarà coordinato da Filippo Antonini di Repubblica Viareggina. Prima, alle 19,45, aperitivo buffet a cura della Ludoteca Indiani del quartiere. Aderiscono all’iniziativa Repubblica Viareggina, Cantiere Sociale Versiliese, Gruppo Autonomo Viareggio, Partito della Rifondazione Comunista federazione della Versilia, Communia Viareggio, Officina Dada Boom, Brigata Sociale Antisfratto. Intanto sabato 14 al palasport di Viareggio prima dell’inizio della supercoppa europea di hockey su pista, il Gruppo Autonomo Viareggio ha voluto omaggiare l’ex giocatore del CGC Viareggio Jepi Selva. Jepi attualmente in forza all’Oliveirense in Portogallo nonostante i numerosi impegni sportivi è tornato in Catalogna per votare al referendum per l’indipendenza del proprio popolo. Il Gruppo Autonomo in ogni partita esporrà la bandiera catalana in solidarietà con il popolo catalano. 

Quello che può essere affermato con sicurezza è che è ridicolo oltre che fuorviante ogni paragone tra la Catalogna e la “Padania.” Con altrettanta sicurezza va condannata la repressione dello stato spagnolo che non ha mai dimenticato i metodi franchisti. La direzione dell’indipendentismo catalano avrà sicuramente diverse contraddizioni ma va da se che tra una repubblica borghese e una monarchia reazionaria i rivoluzionari sanno da quale parte stare.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Le ragioni di Repubblica Viareggina contro l’asse di penetrazione

Periodicamente a Viareggio gli amministratori di turno, quasi a soluzione di ogni problema, ritirano fuori la questione dell’asse di penetrazione o via delle Darsene, ribattezzata dal sindaco “via del mare”. Inoltre questa volta è spuntato anche il finanziatore del progetto, il sig. Enrico Rossi amico e “compagno” di Partito del sig. Del Ghingaro.
Piuttosto che finanziare un’opera inutile, se non dannosa, sarebbe molto più opportuno ed utile per la collettività spendere questi soldi per le mense scolastiche, i pulmini, il sociale, l’emergenza abitativa e la ristrutturazione di scuole ed edifici pubblici che stanno cadendo a pezzi (vedasi istituto alberghiero) o impedire la svendita della Piscina, del Palazzetto e delle case popolari che attraverso aste “farsa” andranno ad arricchire le tasche dei soliti noti con gestioni private o “privatistiche”.
L’asse di penetrazione, infatti, oltre che essere un’opera inutile e dannosa per l’ambiente, non è altro che l’ennesimo progetto economico-speculativo nelle aree adiacenti al Parco e sulla Marina di Levante che non farà altro che favorire gli amici degli amici ed i soliti noti: costruttori, ditte in appalto e sub-appalto, rendite di posizione…
Repubblica Viareggina, come ha già fatto in passato insieme ad altre organizzazioni presenti sul territorio, si opporrà a questo progetto scellerato; auspicando -in ogni caso- un percorso cittadino che coinvolga tutti i viareggini, fino ad arrivare ad un referendum popolare.
Non accetteremo che decisioni di tale importanza possano essere prese sulla testa dei cittadini da politicanti e speculatori, nelle segrete stanze del palazzo o in esclusivi club nautici, senza un percorso condiviso e democratico che coinvolga tutti i quartieri di Viareggio.
Repubblica Viareggina per i beni comuni
Posted in Senza categoria | Leave a comment

Art happening al Dada Boom. “Alieni si alienati no!”

Torna all’Officina Dada Boom, di via Minghetti 12 a Viareggio, un altro grande appuntamento con gli art happening il tema con cui si cimenteranno oltre una ventina di artisti, in questo week end è “Alieni si Alienati no!”

Sentirsi alienati vuol dire sentirsi separati dalla propria natura, dai propri desideri. Per Marcuse nella società tecnologica e industriale l’uomo è sempre alienato perché non realizza se stesso nel proprio lavoro e dovendo subire le regole create dal capitalismo non può sentirsi libero di esprimere se stesso. Così la voglia di fuggire fino a galassie lontane, per ritrovare uno spazio dove poter esprimere la propria natura, diventa comprensibile. A costo di sentirsi inizialmente come alieni su un altro pianeta. Come gli stranieri che ci fanno paura perché ci mostrano il loro coraggio di fuggire dalle regole mortali della propria terra di origine. Meglio essere Alieni che Alienati. E’ questo il messaggio che portano dai loro pianeti. Orsù artisti liberate il “marxiano” che è in ognuno di noi.”

Vernissage con aperitivo e cena previsto per sabato 14 dalle 18 in poi. Domenica 15 dalle 18 si terrà un incontro dibattito con gli con gli artisti dell’art happening alieni si alienati no sul tema “Da grande volevo fare … Alienazione, creatività e lavoro nel pianeta terra.”

per informazioni contattare dadaboom.eventi@gmail.com

Posted in Senza categoria | Leave a comment

PCL contro l’ex sindaco Mallegni e Casa Pound

Pubblichiamo il volantino che il partito comunista dei lavoratori di Pietrasanta distribuirà contro l’apertura della sede di Casa Pound al Crociale di Pietrasanta.

Mallegni, giovane socialista e yuppino craxiano quanto basta per avere il lavoro stagionale da Vigile Urbano. Mallegni che impara l’imbonitura facendo il venditore di aspirapolveri porta a porta (nel curriculum si auto promuove dirigente in multinazionale). Mallegni capogruppo in provincia riesce a far dimettere un fascista nostalgico come Grabau. Fascista che si vergognava delle pastette dell’ allora capogruppo di F.I.. Mallegni che in due mandati conosce immobiliaristi come Baldini e diventa pluri albergatore. Mallegni: gigione allievo del maestro Berlusconi: per l’interesse personale i gatti, neri, verdi o azzurri, vanno tutti bene basta che prendano il topo ( pro domo sua) Mallegni che paga le cambiali elettorali alla destra di cui, guarda caso, ha ancora bisogno per la propria scalata parlamentare. A Luglio, ai primi sentori delle sue dimissioni, pranzo propiziatorio di Casa Pound alla Rocchetta ( toh!……. due “spaghetti giovinezza” dal Marchi !!) Alle prossime elezioni amministrative la compagine ex malleniana sarà un po’ più di destra e Casa Pound pretenderà un ruolo. Sabato questi figuri inaugurano la sede al Crociale. Chi sono costoro?

LINGUAGGIO PSEUDO RIVOLUZIONARIO E ANTISISTEMA. Già negli anni venti, quando l’ex socialista Mussolini si mise al servizio degli agrari prima e degli industriali dopo, i fascisti attinsero a piene mani nella tradizione socialista: parole d’ordine, canzoni etc, al servizio di un fumoso progetto strategico contro Roma e contro il sistema.

RIFERIMENTO AD UN POETA, Ezra Pound, poeta politicamente un “po’” confuso che andava a portare consigli al suo Duce e questo si intascava la pubblicità internazionale, ma lo lasciava fuori a fare anticamera. Anche perché al potere non mancavano gli “intellettuali organici” compreso quel vate che da tardo risorgimentale iridentista divenne nazionalista suprematista ed imperialista guerrafondaio

APPROCCIO POPULISTA. I loro padroni e mandanti creano lo stato di miseria e bisogno e loro vanno a fare i monatti nella stessa miseria per indirizzare la rabbia (che è sacrosanta) non contro gli affamatori , ma contro altri poveri. Il padrone ringrazia e finanzia!!

FINANZIAMENTI PADRONALI ( OCCULTI O PALESI) Dimostrano di avere molti mezzi per aprire sedi dove la strategia padronale li indirizza. A Roma ricevevano finanziamenti su bilancio dal Sindaco Alemanno ( genero di Rauti). Risultano finanziamenti da Confindustria, Finmeccanica, Servizi segreti, Vaticano.

COLLEGAMENTi INTERNAZIONALI con gruppi di miliziani impegnati in molti fronti dell’Est Europa anche al servizio di Putin e in altre guerre contro movimenti indipendentisti e di liberazione.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Unione Inquilini e Brigata Sociale Antisfratto sulla giornata sfratti zero

 

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Quattro giorni di mobilitazione contro sfratti e per il diritto all’abitare promossi da UI e BSA

“Dai diamanti non nasce nulla dalle lotte nascono i fiori.” Questa scritta assieme al graffito dei fiori realizzato dal collettivo Dada Boom, alla casa recuperata di Torre del Lago nella seconda delle quattro giornate di mobilitazione per il diritto all’abitare promosse da Brigata Sociale Antisfratto e Unione inqulini, rende bene l’importanza della lotta.

Sabato 7 ottobre tutte le case occupate di Viareggio hanno esposto striscioni con su scritto: “Sfratti Zero verso il 10 ottobre.” Domenica 8 ottobre c’è stata alla casa recuperata di Torre del Lago una giornata ricca di energia ed entusiasmo, con merende e giochi per i bambini curata dai militanti della Ludoteca Indiani del Quartiere e con un murales, musica, merenda e interventi politici. Una giornata partecipata che ha visto la presenza di quasi tutti gli abitanti delle case recuperate nonché di militanti politici del Cantiere Sociale, Repubblica Viareggina, Rifondazione Comunista, Communia e CSOA SARS. La casa di Torre del Lago è diventata il simbolo della mobilità abitativa dopo che una famiglia è riuscita a rimetterla in sesto e a riconsegnarla quando non ne aveva più bisogno permettendo ad altri di subentrarvi. Insomma quello che dovrebbe fare una normale amministrazione comunale funzionante è stato fatto dal basso in completa autogestione.

Lunedì 9 ottobre è stato il giorno della denuncia. Una trentina di militanti di Unione Inquilini e Brigata Sociale Antisfratto hanno voluto sanzionare, appendendo striscioni, alcuni stabili pubblici e privati lasciati in stato di abbandono e degrado. Uno striscione è stato appeso anche davanti al municipio per chiedere il blocco degli sfratti e per chiedere il diritto alla residenza per tutti. Infatti senza residenza si perdono un’altra serie di diritti come quello al voto o quello ad avere un medico della mutua o potere avere un libretto postale. Martedì 10 i militanti di Unione Inquilini e della Brigata Sociale Antisfratto hanno dato vita ad un volantinaggio porta a porta nel quartiere Varignano ribadendo l’importanza della lotta e dell’autorganizzaione.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

E’ ripartito al Dada Boom “a tavola coi versi”

Dopo il grande successo della decima edizione di “esserci senza esserci”, all’Officina d’arte fotografica e contemporanea  Dada Boom è tornato, lo scorso 6 ottobre, un altro grande evento “a Tavola coi versi.”

La serata è stata, come sempre, caratterizzata da cibi biologici bene cucinati e ben serviti e soprattutto dall’amore per la poesia. Oltre una cinquantina di persone sono intervenute ad una serata intensa e appassionata. Numerose persone hanno letto proprie poesie o si sono cimentati con versi di altri autori.  Il prossimo appuntamento con “a tavola coi versi” è previsto per sabato 18 novembre sempre  al  Dada Boom in via Minghetti 12 a Viareggio. Numerosi sono gli appuntamenti previsti per i prossimi giorni al Dada Boom dall’art happening “Alieni si Alienati no” il 14 e 15 ottobre e la mostra di pittura di tre grandi artisti viareggini come Brunello Baldi, Daniele Cinquini e Glauco Di Sacco dal 21 al 31 novembre.

Posted in Senza categoria | Leave a comment