Dalle consultazioni di Potere al Popolo in Toscana esce la volontà di unità a Sinistra con Tommaso Fattori.

In tutta la Toscana si sono svolte le consultazioni di Potere al Popolo. In modo democratico, trasparente e certificato le 10 assemblee territoriali di Potere al Popolo hanno chiamato i propri aderenti a pronunciarsi sul da farsi in vista delle elezioni regionali del maggio 2020. Le opzioni erano quattro: presentarsi da soli, non presentarsi, presentarsi solo con il PCI o presentarsi con Tommaso Fattori e la lista che attualmente si chiama SI Toscana a Sinistra. Il risultato ha visto nettamente l’affermazione di questa ultima ipotesi. In Versilia, dalle ore 10.30 alle ore 20.30 presso il circolo ARCI Officina Dada Boom di Viareggio . In Versilia ha votato più della metà degli aderenti all’organizzazione. Inoltre ci sono state nuove adesioni che segnalano un buon stato di salute di Potere dal Popolo sul territorio.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Bellissima festa di natale per i bambini della ludoteca al Cantiere Sociale Versiliese.

Anche quest’anno la Ludoteca Indiani del Quartiere ha organizzato la tradizionale festa di natale per i bambini del Varignano. E così sabato 14 dicembre c’è stata partecipazione ed entusiasmo al Cantiere Sociale Versiliese. Giochi e merenda per i bambini e naturalmente l’arrivo di Babbo Natale che ha regalato caramelle e ha raccolto le letterine. I cugini Boiler hanno intrattenuto con la loro musica e si sono recati anche per le strade, di un quartiere sempre più dimenticato dall’amministrazione, per favorire la partecipazione. All’interno del Cantiere Sociale si è svolto il mercatino delle autoproduzioni ricco di molti prodotti biologici. Adesso il prossimo appuntamento è per il 5 gennaio per la consueta befana in piazza.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Repubblica Viareggina si è recata a Firenze per incontrare i consiglieri regionali Tommaso Fattori e Paolo Sarti.

Venerdì 13 dicembre una delegazione di Repubblica Viareggina composta da Matilde Benedetti, Daniele Cinquini e Mario Giannelli è stata ricevuta in regione dai consiglieri regionali Tommaso Fattori e Paolo Sarti di SI Toscana a Sinistra.
Repubblica Viareggina ha voluto portare all’attenzione dei due consiglieri regionali le varie problematiche della città di Viareggio come il depotenziamento dell’ospedale unico della Versilia; l’aria con cattivi odori, il disboscamento di alberi, il dramma dell’emergenza abitativa, la crisi commerciale del piazzone, ecc.. Problemi che si sono aggravati con l’amministrazione di Giorgio Del Ghingaro. Fattori e Sarti, che stanno svolgendo un importante lavoro di opposizione in regione e che erano al corrente di molte delle questioni della nostra città, hanno ascoltato con attenzione ribadendo il loro impegno. Il colloquio ha affrontato anche l’importante scadenza elettorale delle imminenti elezioni regionali. Repubblica Viareggina ha ribadito il proprio sostegno ad una coalizione di sinistra alternativa alla Lega e alle destre ma anche al PD e al centrosinistra, che in Toscana candiderà a presidente della regione, addirittura, il renziano Eugenio Giani. Nella coalizione di sinistra che sosterrà Tommaso Fattori, oltre alle forze politiche di sinistra,. ci sarà spazio per il civismo attivo. Dovrebbero sostenere, infatti, il progetto Buongiorno Livorno, Una città in comune di Pisa , Firenze città aperta e molte altre realtà civiche. Il civismo attivo, di chi partecipa quotidianamente alle lotte sociali e ai movimenti, si schiera quindi lontano dal centrodestra e dal centrosinistra. Repubblica Viareggina trova in questa area la sua naturale collocazione.

Repubblica Viareggina

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Iniziativa di solidarietà con il Venezuela al CSOA SARS con Geraldina Colotti che ha spiegato cosa sta accadendo in Sud America.

Interessante e partecipato dibattito al CSOA SARS venerdì 13 dicembre sul tema “America Latina cosa sta succedendo” con la presenza dell’esperta giornalista Geraldina Colotti  a cui gli imperialisti USA hanno impedito di raggiungere recentemente Cuba e Venezuela.

L’incontro ha affrontato le ingerenze dell’imperialismo USA in America Latina, dagli embarghi nei confronti di Cuba e del Venezuela con una politica di aggressione globale contro i legittimi governi di Castro e Maduro, al golpe militare in Bolivia che ha rovesciato il governo Morales, fino ai massacri contro le popolazioni in lotta in Cile, Colombia, Equador.
L’America Latina è un continente in lotta, dove è in corso uno scontro sociale e di classe che coinvolge più paesi! I popoli di questi paesi si battono per rompere le politiche neoliberiste, sull’onda di un ciclo di lotta che per il momento appare inarrestabile.
Le oligarchie -appoggiate dall’imperialismo USA- cercano con la repressione e i golpe militari di imporre i loro interessi. Nel dibattito è emersa anche la necessità della solidarietà internazionalista e di come proprio l’internazionalismo sia un valore centrale di riaffermare tra i compagni che non vogliono rimanere schiacciati dalla visione liberista e globalista da una parte e da quella sovranista e nazionalista dall’altra.

E’ stato presentato il libro “Hugo Chavez cosi è cominciata” scritto da Domingo Albero Rangel, Pedro Duno e Manuel Vadell a cui Gerardina Colotti a curato le note per il lettore.

La serata di solidarietà si è conclusa con una cena benefit e musica.

Al

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Il Cantiere Sociale Versiliese chiede risposte sul versamento d’olio al centro commerciale “La Burlamacca.”

Litri e litri di olio esausto esondano in strada, ancora, dopo il fatto notturno in estate, prontamente silenziato.
Dopo dieci giorni ancora nessuna notizia su cause e responsabili del gravissimo fatto avvenuto, in pieno giorno, nella tanto rinomata e strumentalizzata zona commerciale “la Burlamacca”.
Come Cantiere Sociale, da anni attivi e presenti al Varignano, quello che ci spaventa di più è il silenzio dell’amministrazione (e non solo).
Viviamo ogni giorno un quartiere sistematicamente dimenticato, se non per scopi propagandistici o elettorali. Un quartiere ricco di energie vitali e sociali, destinato, come sembra, a futuri investimenti e operazioni immobiliari e affaristiche, tralasciando i bisogni primari, come appunto ambiente, servizi e infrastrutture di base. Ci chiediamo chi siano i responsabili di questo scempio ambientale ed è giusto che la popolazione riceva delle risposte concrete.
Il primo passo verso una relazione di rispetto e limpidezza verso il Varignano dovrebbe essere proprio quello delle risposte su temi che non possono aspettare elezioni o giochetti finanziari: ambiente, casa, infrastrutture e spazi pubblici abbandonati, per cominciare.
Nel nostro piccolo stiamo dimostrando che con pochi soldi e con molta vera politica sociale si possono valorizzare spazi, energie territoriali e risorse umane importanti.
Aspettiamo risposte, perché, come cittadini attivi, ci siamo stancati di essere strumentalizzati e abbandonati, usati e gettati come l’olio nelle fogne.

Cantiere Sociale Versiliese

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Azione “reo – dadaista” decine di banane appese per Viareggio per chi è senza cibo e fissa dimora. Critiche a Cattelan.

Maurizio Cattelan è un artista italiano che si crede anticonformista e fuori dagli schemi ma in realtà con i suoi atteggiamenti mal spiegati diviene esso stesso conformista e funzionale alla mercificazione dell’arte. In questi giorni ha fatto discutere la sua banana messa al muro con del nastro americano e venduta ad una cifra stratosferica. L’opera, intitolata Comedian (Comico), è stata venduta per 120 mila dollari prima che un altro artista, David Datuna, l’ha staccata dal muro, sbucciata e mangiata. Arte nell’arte? Provocazione nella provocazione? Il critico d’arte e guitto di regime Vittorio Sgarbi ha dichiarato che Cattalan con questo suo gesto ha voluto dirci che l’artista non ha più una vita sessuale perché ha appeso la banana al muro un po come i calciatori appendono la scarpetta al chiodo quando finiscono la carriera. Intanto numerose aziende hanno colto la palla al balzo e sfruttando i riflettori che si sono accesi sulla vicenda con l’instant marketing.
Anche Viareggio si è svegliata con decine di banane attaccate per la città con nastro americano e un fogliettino con su scritto “non è cibo per scimmie, non è un plagio artistico, se hai fame mangiala!.” La provocazione reo – dadaista realizzata da qualche attivista vicino al Dada Boom oltre a prendere di mira l’artista (il costo di sette banane è di 2.80 centesimi) è un modo per denunciare i tanti poveri e senza fissa dimora che ci sono in città. La banana non è per le scimmie, come vorrebbero far credere tanti razzisti, ma è per chi ha fame e magari non se lo può permettere per colpa della crisi economica e delle politiche neoliberiste.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Repubblica Viareggina: Dove era Del Ghingaro quando noi protestavano sotto l’ex caserma dei Carabinieri?

Il sindaco Giorgio Del Ghingaro in modo pretestuoso e strumentale attacca il suo ex pupillo Menesini e la provincia per lo stabile dell’ex caserma dei carabinieri in stato di abbandono. Come sempre arriva tardi. Noi è anni che denunciamo le condizioni di quell’immobile con presidi e flash mob. Dove era il signor sindaco in questi anni? Non ci risulta che il comune di Viareggio abbia presentato alla provincia una sola proposta concreta per l’utilizzo dell’edificio. Ci risulta, invece, che la provincia era disposta a cedere all’amministrazione comunale l’ex caserma, anche per i tagli economici che le province hanno subito per le scelte scellerate dei vari governi nazionali che si sono succeduti. Del Ghingaro però in questi anni non ha avanzato alcuna proposta e adesso che si avvicinano le elezioni comunali tira fuori questa polemica del tutto strumentale. Da tempo Repubblica Viareggina assieme a Potere al Popolo e ai tanti soggetti sociali che si occupano di casa denunciano le gravi condizioni dell’immobile. Basta demagogia. Se Del Ghingaro ha una proposta per recuperare quello stabile la faccia concretamente in consiglio comunale.

Repubblica Viareggina

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Teste reo – dadaiste

Due artisti e attivisti dell’Officina d’arte fotografica e contemporanea “Dada Boom”, Alessandro Giannetti e Giacomo verde, nonché firmatari del manifesto “Reo – Dadaista”, lo scorso aprile hanno preso una decisione singolare. Si sono recati in queste ore presso lo studio Nedo Tatoo di Lido di Camaiore e hanno deciso di farsi tatuare da Edoardo Morelli le proprie teste con il simbolo e con le parole di ordine del manifesto. Adesso abbiamo due teste reodaiste. Il reo -dadaismo è dissacrazione è non senso ma è anche critica spietata all’esistente. Soprattutto è azione. Azione erotica e politica, psicanalitica ed onirica. Il reo – daismo è includente e può prevedere infinite “e”. Tutto questo pensiero che è ancora in divenire adesso non è solo dentro le teste dei reo – dadaisti ma anche tatuata fuori le teste di due di loro.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Repubblica Viareggina insiste sulla riforestazione e annuncia per l’11 gennaio un’assemblea sull’ambiente.

Lunedì 9 dicembre come Repubblica Viareggina abbiamo partecipato con altre forze politiche, sociale e associani ambientaliste all’incontro che si è tenuto al Cro-Darsene per la gestione del verde urbano, dove abbiamo espresso grande preoccupazione per i molti tagli di alberi e per le potature molto incisive. Le nostre preoccupazioni si basano su dati oggettivi, parliamo cioè di numeri, tramite la procedura di accesso agli atti abbiamo analizzato un periodo che va da inizio 2018 ai primi mesi del 2019, i dati emersi sono preoccupanti, su 567 abbattimenti solo 124 alberi sono stati sostituiti, la città ha quindi perso alberi C’ è poi l’ aspetto delle potature selvagge, sul tema è intervenuto anche il Prof. Ferrini della Scuola Agraria di Firenze dell’ Università di Firenze, esperto di Arboricoltura Ornamentale e Urbana che ha assegnato a Viareggio un simbolico premio come “Comune Capitozzatore del mese” un risultato di cui non andare fieri e che ha anche un riscontro di immagine negativo per la nostra città, un tempo famosa per i suoi parchi e le sue pinete. La nostra è diventata negli anni una città turistica per le sue caratteristiche uniche dal punto di vista ambientale, le pinete, il mare, le apuane di sfondo. Serve un piano lungimirante volto a tutelare le nostre risorse naturali, anche e soprattutto in un ottica turistica Serve veramente a poco approvare una mozione per l’ emergenza climatica se poi si vuole far passare una strada in pineta, le strade non risolvono l’emergenza climatica anzi.. bene sarebbe invece piantare più alberi. Come cittadini abbiamo portato avanti progetti di riforestazione urbana, abbiamo messo a dimora 65 alberi ma vogliamo fare di più. Per l’ 11 Gennaio promuoviamo un incontro aperto a tutta la cittadinanza per discutere di un idea di città diversa, che mette al primo posto l’ ambiente e la riconquista dei beni comuni, indispensabile un piano di riforestazione urbana per recuperare tutti gli alberi che sono stati abbattuti e non sostituiti, lo stop alla costruzione di nuove strade e un piano per la mobilità dolce.

Giacomo Marchetti per Repubblica Viareggina

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Sfratto con neonato chiesto l’intervento della polizia ma c’è il rinvio. Striscione alla Torre Matilde.

Ci siamo trovati stamane a gestire una situazione complicata, l’ennesimo sfratto con la presenza di un neonato e di altri minori. L’avvocato della proprietà e l’ufficiale giudiziari, nonostante il nostro invito ad un ragionamento pacato con i servizi sociali, hanno richiesto l’intervento della forza pubblica che di fronte alla presenza di un neonato ha avuto il buon senso di non eseguire lo sfratto e rinviarlo al 5 febbraio. Almeno due ore,però, sono state spese in trattative e per oltre un’ora una pattuglia, che avrebbe potuto essere utilizzata per il controllo del territorio e il contrasto al crimine, è stata impegnata per parlare con una madre con un neonato di due mesi in braccio. Tempo e soldi della collettività buttati. Noi come AS.I.A. / USB e Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare. abbiamo cercato in questi giorni di mediare e trovare soluzioni, inutile ricordare che il lavoro che facciamo è totalmente volontario e gratuito. E come sempre ci abbiamo messo la faccia. Faccia che non ha messo invece l’amministrazione comunale ancora una volta latitante. Proporre di alloggiare madre e tre bambini, per soli quindici giorni, dalle suore e mandare in mezzo ad una strada il padre e un ragazzo di appena diciannove anni, non solo, non è trovare un soluzione ma significa voler dividere una famiglia.
Siamo costretti per l’ennesima volta a puntare il dito contro il sindaco Giorgio Del Ghingaro e l’assessore al sociale Gabriele Tomei che non vogliono affrontare il problema anche per questo ottenuto il rinvio abbiamo appeso uno striscione con la scritta “Stop Sfratti” davanti alla Torre Matilde dove sono in corso i lavori per far vedere quanta è brava l’amministrazione in vista delle elezioni.
La mattina del 23 dicembre porteremo gli auguri di Buon Natale a questa amministrazione con un presidio davanti al municipio per ribadire che i bambini hanno diritto ad una casa.

Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare
AS.I.A. / USB

Posted in Senza categoria | Leave a comment