Varignano in stato di abbandono. Sala Allende sempre chiusa.


Il centro di Viareggio è invaso dalle automobili e i parcheggi a pagamento sono raddoppiati nonostante le promesse elettorali di rivedere il piano della sosta. Le condizioni delle periferie sono, però, anche peggiori, lasciate in uno stato di degrado e abbandono senza precedenti. Al sottopasso della Rondinella ci sono sempre più spesso rifiuti. All’ ex Campo d’Avviazione lo sgambatoio per i cani è chiuso. Il quartiere Varignano poi versa in una situazione di grave incuria e abbandono che mostra la totale incapacità di questa amministrazione di risolvere i problemi dei suoi concittadini. Il quadro è sconsolante: case popolari che cadono a pezzi, trasporti pubblici in ritardo, piazze sporche, presenza di strutture utili alla comunità lasciate chiuse. La sala Salvator Allende nell’omonimo quartiere è un esempio lampante della negligenza di chi governa la città. La sala di lettura pensata per gli studenti universitari dalle passate amministrazioni è regolarmente chiusa e conseguentemente inaccessibile ai giovani. In compenso abbiamo qualche assessore che si lamenta perché la struttura dell’EX INAPLI, di proprietà della provincia, è gestita da associazioni culturali non vicine al suo colore politico. Del resto l’unica cosa che ha saputo fare questa amministrazione è stata quella di sfrattare le associzioni dai suoi stabili, come per quelle che alloggiavano presso la crircoscrizione Marco Polo.
Invece di andare in giro a fare spot demagogici gli assessori di questa amministrazione farebbero bene a risolvere i problemi degli abitanti del Varignano e di tutte le periferie ascoltando quello che i cittadini e le varie associazioni chiedono. Intanto noi chiediamo con forza la riapertura della sala di lettura Salvator Allende.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque − 1 =