CINEFORUM DI OTTOBRE


RASSEGNA DI AUDIOVISIVI
A CURA DI CINESARS
PROGRAMMA DI OTTOBRE 2011
Tutte le proiezioni inizieranno alle ore 21.45

MER 5 IL FANTASMA DELLA LIBERTA’ L. Bunuel FRA 1974
MER 12 BANDITI A MILANO C. Lizzani ITA 1968 LA NOSTALGIA E LA MEMORIA S. Notarnicola ITA 1993

MER 19 AMERICA 1929 STERMINATELI SENZA PIETA’ M.Scorsese USA 1972

MER 26 SPECIALE TENCO Teche Rai ITA 1961
LA CUCCAGNA L. Salce ITA 1963

La libertà al cinema e del cinema è il tema del programma di Ottobre.
Apriamo il mese con il film a episodi “Il fantasma della libertà” capolavoro assoluto di Bunuel che nel suo penultimo film intende definitivamente distruggere le strutture tradizionali della società ma anche dello stesso racconto filmico capovolgendone le funzioni per evidenziare il fallimento delle forme espressive della borghesia. Questo nuovo linguaggio che destruttura e inverte le operazioni logiche tradizionali libera così la mente dello spettatore mostrandogli l’illogicità del sistema in cui vive.
Prendersi la libertà di lottare è il tema del film di mercoledì 12. “Banditi a Milano” è la storia vera della banda Cavallero dal nome del fondatore dirigente della FGCI che, stimolato da una prospettiva rivoluzionaria tradita dal partito comunista, nel 1960 insieme al compagno Notarnicola fondò una formazione rivoluzionaria che nel nome delle lotte alla Fiat, intraprese azioni di autofinanziamento rendendoli in pratica dei precursori della lotta armata. Prima del film sarà proiettato il corto di video poesie contro la repressione e il carcere dello stesso S. Notarnicola.
La lotta per liberarsi dalle catene dei padroni è l’idea centrale del film di Scorsese di mercoledì 19. Tratto dai ricordi di Boxar Bertha Thompson sugli anni della Depressione racconta la sua vita di anarchica rivoluzionaria tra emarginati, proletari ed anche eroiche rapine contro le compagnie ferroviarie per finanziare forme di sindacalismo armato.
Chiude il mese una serata speciale su Tenco. “Ognuno è libero” cantava Luigi Tenco, il primo cantautore impegnato a difendere la libertà di vivere secondo il proprio sentire rispettando quello degli altri. Rarissimi video ed interviste introdurranno il film “La cuccagna” dove interpreta un personaggio di un certo spessore politico, Giuliano di ideali anarchici, che cerca insieme alla compagna Rossella di sopravvivere in una Roma popolata di corruttori e truffatori.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


4 × = otto