In 200 contro Lunardini ma emergono i limiti del centrosinistra


Lo avevano promesso e lo hanno fatto. PD, IDV, SEL e Federazione della Sinistra hanno portato in piazza i loro militanti contro gli assesti di bilancio della giunta Lunardini che recupera i soldi dai rimborsi della strage. Il corteo che parte dal municipio e si snoda per le vie del mercato per tornare al comune vede la partecipazione di 200 persone. Non sono poche ma non sono certo i numeri che forse gli organizzatori si aspettavano. Lo Stesso Milziade Caprili sottolinea, intervistato dalle TV, che tutti i cittadini contrari alla giunta Lunardini non sono in corteo. In effetti dal corteo militante emerge con chiarezza il limite di un centrosinistra che non riesce a portare in piazza i tanti cittadini di sinistra che però non si riconoscono direttamente nei partiti. Infatti le assenza pesano quanto e forse più delle presenze manca Riccardo Antonini, il ferroviere licenziato, che ha mobilitato 500 persone il 19 novembre e più di 1000 allo sciopero genrale del 6 dicembre. L’assemblea 29 giugno protesta contro Lunardini ma non sfila al corteo rimanendo davanti al municipio. Mancano tante assoziazioni che si oppongono alle politiche della giunta e che comunque non le sono amiche. Non si vedono i Berrettti Bianchi che tente volte hanno protestato contro le scelte dell’amministrazione. Non c’è nemmeno Emergency che in contemporanea ha un presidio in un altro punto della città. Assenti i ragazzi del centro sociale SARS, del Partito Comunista dei Lavoratori e dei CARC. Mancano anche la maggioranza dei Giovani Comunisti impegnati il sabato nelle varie attività del partito sociale come GAP e scuole popolari . E’ presente Sinistra Critica ma con un volantino di distinguo. Insomma la manifestazione per quanto dignitosa e decisa nel criticare il sindaco sembra non parlare all’intera città. Del resto questo centrosinistra è ancora in altomare nel costruire un’alternativa credibile e il nome del candidato a sindaco stenta ad emergere.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove − = 0