I lavoratori della nautica viareggina in difesa dell’articolo 18


L’attacco all’articolo 18 dello statuto dei lavoratori ha provocato in tutta la Toscana scioperi e mobilitazioni spontanee. Lunedì 26 anche i lavoratori della nautica Viareggina hanno incrociato le braccia. F.I.O.M. e F.I.L.L.E.A. della C.G.I.L. hanno portato in piazza qualche centinaio di persone che hanno sfilato in corteo da via Coppino fino al polo nautico dove si è svolto un comizio. Alla mobilitazione hanno partecipato anche partiti della sinistra come SEL. Federazione della Sinistra e Sinistra Critica. Quest’ultima con un volantino ha chiesto la nascita di un fronta anticapitalista per contrastare l’attacco che il padronato porta al mondo del lavoro. In piazza anche il ferroviere, Riccardo Antonini, licenziato per essersi schierato dalla parte dei famigliari delle vittime della strage ferroviaria del 29 giugno e i lavoratori precari del turismo.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


4 × = otto