Da Viareggio a Roma contro le banche è partito Luca Martello


Quando utopia, fantasia, estro incontrano una caparbia determinazione ecco che anche le avventure più impensabili diventano realtà. E quella che ha iniziato Luca “Low” Martello è proprio un’avventura con la “A” maiuscola. Quando venne a spiegarci il suo progetto ad una riunione al cantiere sociale capimmo subito che davanti avevamo un puro, un genuino. Rimanemmo un poco perplessi ma il suo entusiasmo non ci lasciò indifferenti e anzi a poco a poco ci conquistò. Luca è un artista ma soprattutto è un uomo che crede in rapporti sociali e umani diversi da quelli che la mercificazione ci impone. Luca Martello fa incontrare l’arte con l’etica e muove una critica severa all’esistente. “Uomo a che prezzo?” è un’idea che non si propone solo il sacrosanto obbiettivo di criticare il signoraggio bancario, le spese militari o gli attuali rapporti di potere ma che cerca di ridisegnare i rapporti umani. Il viaggio di Luca, a piedi, da Viareggio fino a Roma è il tentativo di ricostruire solidarietà, confronto, contatti umani. Il 31 marzo Luca ha salutato Viareggio con una performance in Piazza Mazzini e il 1 aprile è partito alla volta di Pisa. Il 25 Aprile, giorno della Liberazione, arriverà a Roma dove porterà il disappunto e la rabbia di tante persone che sono stanche di sopravvivere alle angherie di un sistema che ci tratta come se fossimo solo numeri e non persone.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


8 − quattro =