Anticapitalisti: Critiche agli accordi firmati dalla CGIL e no alla riapertura di Falascaia


Il Coordinamento Anticapitalista Versiliese giudica negativamente l’accordo firmato lo scorso 29 marzo alla prefettura di Lucca sulla questione di Pioppogatto. Infatti nessuna vera novità concreta è emersa rispetto al 28 dicembre scorso, quando fu firmato il primo accordo riguardante i 36 lavoratori ex Tev-Veolia. Anzi, se possibile, ci sono dei peggioramenti che riguardano ulteriori deroghe al contratto nazionale Federambiente, che prevede la riassunzione a tempo indeterminato di tutti i lavoratori in caso di cambiamento di gestione. Ancora una volta i sindacati confederali, che dovrebbero tutelare i diritti dei lavoratori, fanno accordi al ribasso sulla pelle di chi lavora. Da parte nostra continueremo a sostenere, come abbiamo fatto fino ad oggi, qualsiasi iniziativa di lotta che i lavoratori di Pioppogatto intenderanno mettere in campo. Crediamo inoltre che, per quello che concerne la gestione dei rifiuti in Versilia, il nocciolo della questione riguardi un ambito più ampio, che è quello dell’entrata, presumibilmente a fine anno, del gestore unico Ato Costa. Anche dalle ultime dichiarazioni del presidente di Ato Costa, Borchi, emerge come il modello che verrà seguito sarà ancora basato sull’incenerimento dei rifiuti, sebbene ormai siano stati comprovati i danni alla salute e all’ambiente di questo tipo di gestione. Il motivo è presto detto. L’incenerimento rappresenta un business enorme, che ha tra i suoi più fervidi sponsor politici il PD del presidente della Regione Rossi. Non a caso è stata paventata la possibile riapertura dell’inceneritore di Falascaia. Per questo siamo convinti della necessità di portare avanti una lotta complessiva per far prevalere invece un tipo di gestione dei rifiuti basato sulla raccolta differenziata porta a porta e sul riciclo, che oltre ai notevoli benefici all’ambiente, è in grado di garantire molti più posti di lavoro. Insomma è palese a nostro avviso come in questo caso tutela dell’ambiente e della salute vadano a braccetto con la tutela del lavoro: è compito di tutti noi fare in modo che abbia la meglio sul profitto e sul potere di pochi.
Coordinamento Anticapitalista Versiliese

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× cinque = 20