Betti è il nuovo sindaco, l’autorganizzazione è la nuova opposizione sociale.


Per la conquista delle poltrona del primo cittadino, a Viareggio, non c’è stata partita. Leonardo Betti, candidato del centrosinistra, ha rispettato i pronostici e con 13.506 voti pari al 71,48% vince contro una destra di fatto estinta. La vittoria di Betti era stata pronosticata da noi, fin da dopo le primarie, e del resto come poteva essere diversamente visto la presenza dei candidati avversari. Il centrodestra puntando su di un dinosauro azzoppato, come Antonio Cima, non aveva molte chance. La presenza di altri undici candidati, al primo turno, ha fatto il resto. Il secondo turno ha visto aumentare ancora l’astensionismo. Ben il 64% dei viareggini, cioè 33.540 cittadini, non s’è recata alle urne. Se a queste aggiungiamo i voti nulli e le bianche ci rendiamo conto di quanto non solo il sindaco sia stato eletto da una stretta minoranza ma di come anche centrosinistra e centrodestra assieme siano minoritari. Il nuovo sindaco non potrà non tenerne conto. La giornata del risultato elettorale è stata però anche caratterizzata dalla immediata ripresa delle lotte sociali. E’ presente sul territorio viareggino da tempo un movimento di lotta per la casa che è riuscito a farsi riconoscere politicamente. Davanti al municipio di Viareggio una settantina di militanti della Brigata Sociale Antisfratto e dell’Unione Inquilini si sono presentati con il cartello Colombo Occupato la casa è un diritto. Il nuovo sindaco è dovuto uscire per dire a questi militanti che cercherà di affrontare l’emergenza abitativa. Dopo l’abdicazione di Rifondazione Comunista e della sinistra radicale tradizionale la nuova sinistra di classe nasce dai bisogni reali delle persone che si autorganizzano. Nel giorno in cui Betti diviene sindaco si consolida, di fatto, questa nuova opposizione che sui temi come casa, sociale, lavoro e ambiente farà sentire la sua voce.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 7 = undici