Intorno alla rete razzista presenza di neofascisti locali

Ieri 3 agosto una trentina di antirazzisti di Massa e Versilia hanno manifestato sul pontile di Forte dei Marmi attaccando uno striscione con su scritto “Versilia Antirazzista”. Immediata la reazione di un gruppo di simpatizzanti di estrema destra che hanno iniziato a fare saluti romani e ad inveire contro i manifestanti. Il sindaco Buratti con le sue scelte folli ha rischiato di creare seri problemi di ordine pubblico, solo il buon senso dei compagni ha evitato che la situazione degenerasse.

Un pezzo di rete è stato tagliato a dimostrazione che non possono esseci barriere razziste. Negare l’ombra è un comportamento incivile che i sinceri democratici e gli antifascisti non possono accettare.

Sul posto sono intervenute delle pattuglie della polizia che hanno identificato alcuni compagni. Nessuna intimidazione può essere accettata. Chi ha cacciato il nazista Borghezio da Viareggio non accetta comportamenti razzisti da nessuno e nemmeno dal sedicente partito democratico di Forte dei Marmi.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


1 + = dieci