Foglio di via da Forte dei Marmi ad una compagna del SARS

Dopo i tre compagni di Massa, pochi giorni fa anche ad una compagna di Viareggio è stato notificato il foglio di via per tre anni dal comune di Forte dei Marmi, per i noti fatti del pontile, quando un gruppo di antirazzisti/e con un’azione simbolica tagliò una parte della vergognosa rete anti-immigrati voluta dall’amministrazione Buratti, su pressione di gruppi vicini agli ambienti di estrema destra. In questo caso per una semplice notifica che poteva benissimo essere inviata via posta, si sono presentati a casa della compagna, che ha poco più che vent’anni, due agenti in borghese: è evidente insomma il tentativo di intimidire e allontanare le nuove generazioni dall’impegno attivo a difesa dei diritti di tutti contro ogni rigurgito fascista. È altrettanto evidente come la questura abbia fatto male i suoi calcoli: alle intimidazioni l’unico modo che tutti noi conosciamo per rispondere è continuare la lotta con più determinazione di prima. Ci pare vergognoso che questa misura, risalente agli anni cinquanta e degna di uno stato di polizia, venga emessa contro chi ha la residenza in comuni limitrofi, limitando fortemente la possibilità di lavoro e anche di assistenza sanitaria (evidentemente, ad esempio, una visita al S. Camillo è impensabile). Da parte nostra esprimiamo la massima solidarietà a tutti i/le compagni/e a cui è stato notificato il foglio di via, e invitiamo tutte le realtà che hanno a cuore il diritto al dissenso e alla libertà di pensiero di fare altrettanto.

C.S.O.A. S.A.R.S.
Circolo Caracol di Viareggio
COBAS pubblico e privato Versilia
Partito Comunista dei Lavoratori Lucca e Versilia
Blocco Anticapitalista Versiliese
Unione Inquilini
Brigata Sociale Anti Sfratto

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− cinque = 1