Per i difetti delle macchinette della Mover a Viareggio ne fanno le spese i cittadini multati

L’azienda Mover che gestisce i parcheggi a pagamento non è certo amata dai viareggini che si vedono spesso costretti a pagare multe salate a causa di un piano della sosta indegno. Ma quanto è successo stamane, 10 ottobre, ha dell’incredibile. Ad essere multate sono state diverse persone che avevano regolarmente pagato. Davanti al municipio si teneva il presidio per il diritto ad abitare e diversi manifestanti hanno parcheggiato nel parcheggio antistante e dopo avere inserito i soldi chi due euro e qualche centesimo, chi un euro, chi altre cifre hanno messo il biglietto nella propria auto. La colpa di queste persone, se di colpa si può parlare, è quella di avere fatto tutto celermente senza leggere il biglietto. Infatti quando sono andate a riprendere l’automobile si sono trovati la multa di 41 euro e nel contestarla all’ausiliare si sono accorti che il biglietto emesso era quello della mezz’ora gratuita. Alcune persone si sono recate negli uffici della Mover in via Regia per chiedere spiegazioni e si sono sentite dire: “Che una volta messi i soldi bisogna dare tempo alla macchinetta di riconoscerli” altrimenti scatta la mezz’ora gratuita. Insomma a pagare regolarmente si prendono le multe perché la macchinetta è lenta ma in compenso l’impiegato addetto alle multe è velocissimo nel passare e lasciare il regalino sul tergicristallo dell’automobile, naturalmente senza nemmeno un preavviso. In tempi di crisi come questi estorcere ai cittadini 41 euro è una cosa indecente. Stamani mentre la gente manifestava per il diritto alla casa e contro la crisi e il sindaco era assente dal palazzo comunale, i signori della Mover regalavano multe a iosa. Aggiungere altre parole a tutto questo è superfluo.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque − = 3