Viareggio: In centinaia in piazza contro sfratti e service tax e occupano una casa


Grande successo per la giornata sfratti zero promossa dalla Brigata sociale Anti Sfratto e dall’Unione Inquini. Nemmeno la pioggia ha scoraggiato i militanti. Circa 150 persone, forse qualcuna in più, hanno attraversato il presidio davanti al municipio di Viareggio caratterizzato da interventi, striscioni, musica e volantinaggio. L’emergenza abitativa in città è un dramma al quale le istituzioni non hanno saputo dare risposte. Solo l’autorganizzazione e la lotta dal basso hanno ridato speranza a tantissime famiglie che si sono viste mettere in mezzo alla strada a causa della crisi. E, infatti, non c’è stata solo protesta ma anche proposta concreta. Mentre davanti al comune si susseguivano gli interventi di denuncia in Darsena la Brigata sociale Anti Sfratto entrava dentro una casa di proprietà del demanio lasciata in stato di abbandono e ci inseriva dentro una giovane coppia. La data del 10 ottobre in tutta Italia è ormai da anni un appuntamento fissoper protestare contro gli sfratti e quest’anno anche contro la vergognosa service tax.
Si è trattata di un’altra vittoria di chi si autorganizza e non accetta di pagare in silenzio la crisi voluta dai padroni. La minaccia di denunce da parte di carabinieri e polizia non scoraggerà minimamente gli attivisti della Brigata Sociale Anti sfratto. Mentre in città si possono prevedere altre occupazioni, molte delle persone presenti al presidio di stamane presenzieranno anche al flash mob domenica 13 contro la svendita di un immobile pubblico come quello dell’ex caserma dei carabinieri in via Mazzini. Sale intanto anche l’attesa per le manifestazioni nazionali del 18 e del 19 a Roma anche dalla Versilia in molti andranno verso la capitale per esprimere il dissenso sotto i palazzi del potere.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 8 = diciassette