Il patrono non ferma gli sfratti ma la Brigata Sociale Si

Nemmeno la festa del patrono di Viareggio ferma gli sfratti. L’ufficiale giudiziario va in ferie ma ne mandano un altro. Per le famiglie, insomma, che vivono quotidianamente il dramma dell’emergenza abitativa non c’è tregua. E cambia poco se il comune è chiuso tanto anche quando aperto è come se fosse chiuso. Tuttavia ad eseguire il blocco degli sfratti ci pensano la Brigata Sociale Anti Sfratto e l’Unione Inquilini. Un blocco degli sfratti che avviene dal basso con la partecipazione e la solidarietà. Stamane martedì 25 marzo in via Coppino in Darsena un picchetto nutrito di militanti ha impedito che una madre e una figlia minorenne venissero sbattuti in mezzo ad una strada. Altri sfratti sono annunciati nei prossimi giorni ma la Brigata Sociale saprà farsi trovare pronta. Intanto sabato parteciperà alla manifestazione di Livorno contro la repressione.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 − cinque =