Da Lucca a Roma cresce la protesta contro Renzi

Diverse centinaia di persone hanno sfilato per le strade di Lucca per protestare contro la presenza del presidente del consiglio Matteo Renzi e i suoi annunci demagogici. Renzi si presenta come il nuovo ma è il continuatore delle vecchie politiche neoliberiste anzi il suo Job Act aumenterà la precarietà nel mondo del lavoro.

COBAS, USB, centri sociali e tanti giovani studenti hanno voluto far sentire la loro voce contro la presenza del premier giunto in città per partecipare al festival del volontariato. Lo stesso utilizzo del volontariato come lavoro non pagato e sedicente ingresso nel mercato nel mondo del lavoro è stato giustamente contestato dai manifestanti. Mentre a Lucca un corteo vivace partiva da Piazza San Michele a Roma almeno trentamila persone manifestavano per il diritto ad abitare affrontando una violenta reazione squadristica da parte delle forse di polizia che non solo reprimevano il corteo con ferocia ma arrestavano numerose persone.

La Brigata Sociale Antisfratto ha partecipato a quel corteo organizzando un autobus partito da Viareggio.

Video: “La meglio gioventù di Lucca contro Renzi e il job act”

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


9 × = quaranta cinque