In tanti all’inaugurazione del Matteotti Occupato

Veramente tante persone sono passate da via Matteotti, domenica 4 maggio, per l’inaugurazione dello spazio abitativo. Alle 16 lo spazio ha aperto le porte al quartiere e alla città e si sono visti molti cittadini che hanno portato la propria solidarietà alle famiglie. Un rinfresco con tanti cibi e bevande e musica hanno accolto i viareggini nel Matteotti Occupato. I bambini sono stati intrattenuti dalla ludoteca “Indiani del Quartiere”. Presenti anche alcuni esponenti politici di SEL, PRC e Movimento Cinque Stelle. Oltre al momento ludico è stata esposta una mostra fotografica che ripercorreva le lotte della Brigata Sociale Antisfratto e dell’Unione Inquilini negli ultimi anni. C’è stato poi un intervento di un esponente della Brigata Sociale Antisfratto che ha spiegato le ragioni dell’occupazione e la proposta di far gestire al quartiere un parco pubblico. Presenti anche alcuni esponenti del comitato contro l’elettromog. In via Matteotti è stata collocata, da un po di tempo, un’antenna che minaccia la salute di tutti i cittadini. Hanno onorato il Matteotti, con la loro presenza, anche i compagni della Casa Rosa Occupata di Montignoso che da un poco di tempo si occupano dell’emergenza abitativa su Massa.

La giornata è stata vivace e colorata. Una belle festa che dimostra che l’autorganizzazione e la lotta dal basso sono le uniche risposte coerenti per risolvere il drammatico problema dell’abitazione. Assenti, ma questo era prevedibile, gli esponenti della giunta Betti incapaci di ascoltare l’urlo di disperazione che si leva da varie parti della città.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sette × = 63