Occupy Party grande successo della festa del diritto all’abitare

Grande successo di pubblico all’Occupy Party, festa del diritto all’abitare promossa dalla Brigata Sociale Antisfratto, nella Pineta di Levante di Viareggio il giorno 18 agosto. Il movimento di lotta per la casa di Viareggio ha festeggiato nel migliore dei modi un anno di intensa attività che lo ha visto sulle “barricate”a respingere centinaia di sfratti e a fare decine di occupazioni. Tra la palazzina di via Matteotti, la casa di Torre del Lago del comune, quelle delle ferrovie e del demanio per non parlare delle persone che si rifugiano al Pronto Soccorso Abitativo, sempre gestito dalla Brigata, sono oltre una sessantina le persone che hanno un tetto sopra la testa e non dormono all’addiaccio. Dove le istituzioni hanno fallito l’autorganizzazione è riuscita. E lo spirito dell’autorganizzazione ha investito la festa che ha visto la partecipazione di centinaia e centinaia di persone. La giornata è iniziata con un dibattito dal tema:“Pratiche di resistenza sociale alla crisi” che oltre alla partecipazione dell’Unione Inquilini, il sindacato a cui si appoggia la Brigata Sociale Antisfratto ha visto la partecipazione dello sportello del lavoro gestito dal coordinamento anticapitalista del collettivo SOS sanità di Medicina Democratica e del comitato contro le antenne di via Matteotti. Casa, lavoro, salute e ambiente sono temi correlati e tutti minacciati da chi pensa solo al profitto capitalistico. Dopo il dibattito si sono aperte le cucine con menu arabo e italiano. Poi c’è stato il concerto dei Lisca e dei D – Rod davanti ad un nutrito pubblico. Durante la serata è stato proiettato anche il video “da Viareggio a Gaza” idea dell’ARCI Versilia a cui hanno aderito varie realtà sociali del territorio ed è rimasta in funzione la ludoteca “Indiani del Quartiere.”

Insomma una bella giornata di festa utile per rilanciare i prossimi appuntamenti di lotta per un autunno che sarà bollente e ricco di mobilitazioni. Due appuntamenti sono già in programma. Il 12 settembre presso il cantiere sociale lo sportello del lavoro promuove un dibattito sulle fabbriche recuperate e il 10 ottobre l’Unione Inquilini si mobiliterà come tutti gli anni in un appuntamento diventato a Viareggio simbolo di tutto il movimento di lotta per la casa locale.


This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ quattro = 7