Solidarietà della Brigata Sociale Antisfratto alla casa del rifugiato di Bari

Come Brigata Sociale Antisfratto ci sentiamo di esprimere la totale solidarietà alle  e agli  occupanti, oltre 200, che da più di otto mesi hanno ridato vita all’ex convento Santa Chiara di Bari, mettendo in campo una vera e propria battaglia per la riappropriazione di ciò che più conta, la dignità!
Una dignità che viene calpestata nuovamente dalle amministrazioni, che subito dopo l’ incendio hanno ben pensato di mandare un ordine di sgombero.
Nonostante le continue richieste di allacci per acqua e strutture sanitarie, che avrebbero agiato la qualità della vita a chi vive all’interno della struttura, ma si sa come vanno queste cose, è sempre meglio far diventare un problema sociale un problema di ordine pubblico.
Ed è per questo che la responsabilità politica dell’incendio della scorsa notte è di chi è rimasto sordo alle richieste di aiuto delle duecento persone che vivevano nell’ex convento, chissà magari la giunta non si è accorta degli occupanti.
La nostra solidarietà va a chi lotta contro le politiche di palazzo, che additano come fuorilegge chi rivendica il proprio diritto alla abitare con forme di riappropriazione e autogestione dal basso.
Noi stiamo con i migranti e le migranti dell ex convento santa chiara, noi stiamo con chi lotta, perché di molte cose non siamo certi, ma di una cosa sicuramente.
LA LOTTA PAGA!

Brigata Sociale Antisfratto di Viareggio

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque + = 11