La Brigata Sociale Antisfratto smentisce Araba Fenice

Pubblichiamo integramente il comunicato della Brigata Sociale Antisfratto che risponde ad Araba Fenice che la tira in ballo nella polemica con il Cantiere Sociale

Interveniamo brevemente in merito alla polemica tra Araba fenice e Cantiere Sociale. In una nota Araba Fenice ci tira, impropriamente, in ballo anche noi. La Brigata Sociale è autonoma e distinta dal Cantiere Sociale. Al Cantiere Sociale svolgiamo solo alcune nostre assemblee come fanno tante altre associazioni. Non abbiamo mai introdotto all’interno del Cantiere Sociale nessuna persona. Le persone a cui si riferisce Araba Fenice ci furono segnalate da un agente di polizia e furono appoggiate temporaneamente al nostro pronto soccorso abitativo che è adiacente al cantiere sociale ma che ha ingressi autonomi. Tra l’altro queste persone, non sappiamo se mentendo o affaermando il vero, si lamentarono di avere lavorato senza retribuzione per Araba Fenice. Araba Fenice definisce fatiscenti quelle stanze peccato che non le definiva così quando quest’estate ci rifilò un suo assistito. La mediatrice culturale Milicza ci disse “Si tratta solo per un giorno o due” ma il soggetto rimase oltre un mese nello spazio. In quel mese ebbe il tempo di compiere azioni riprovevoli come quella di tagliare, con un coltello, il materasso di un altro ospite dell’ostello. Fummo, allora, costretti ad allontanarlo. Ogni volta che si cercava di contattare qualche responsabile di Araba Fenice per spiegare i comportamenti del loro assistito si rendevano introvabili. Non siamo diffidenti nei confronti degli ex detenuti ma lo siamo nei confronti di di chi sfrutta gli ex detenuti per il proprio tornaconto. Siamo diffidenti verso chi dice di assisterli e poi gli scarica come pacchi postali. Assistenza e reinserimento sono parole importanti che non andrebbero usate per farsi belli. La Brigata Sociale Antisfratto, assieme all’Unione Inquilini, aiuta concretamente decine di persone e non sta a guardare la nazionalità per questo non accettiamo la lezioncina da parte di Araba Fenice.

Brigata Sociale Antisfratto

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× 2 = due