PD viareggino sempre più spaccato

images

 

Un partito litigioso e diviso, che questo fosse il partito democratico viareggino lo sapevamo da tempo. Il fallimento totale della giunta Betti, il commissariamento del circolo, le denunce querele tra alcuni suoi dirigenti avevano dato il segno di un’impossibilità di un’unità di intenti e azione.

Questo oscuro quadro ha determinato che alle prossime elezioni il partito presenterà due candidati: Luca Poletti candidatura ufficiale imposta dal commissario Giuseppe Dati, con molti mal di pancia,  e Giorgio Del Ghingaro sostenuto dalla senatrice Granaiola già imputata di avere fatto cadere la giunta Betti.

Il primo dato che salta all’occhio è che nessuno dei due candidati sia di Viareggio. Luca Poletti è di Massarosa, Giorgio Del Ghingaro addirittura di Capannori. E’ evidente che la classe dirigente viareggina del PD non è in grado di esprimere un nome per guidare la città. Gli alleati storici del PD sembrano defilarsi. Non sarà dell’alleanza SEL e difficilmente anche Rifondazione Comunista. Il circolo Caprili del PRC non ha mai risparmiato critiche al PD e alle sue logiche di potere. Intanto molti militanti del partito di via Regia si lamentano sulle pagine dei loro profili facebook e qualcuno minaccia, persino, di non fare la campagna elettorale.

In attesa di sapere quali saranno gli altri candidati in campo notiamo che il PD, con poca fantasia, continua nel solco tracciato da quella politica lontana anni luce dalle esigenze dei cittadini.

 

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


3 + cinque =