Successo per il finale di “Disobbedienze” al Dada Boom

WP_20150405_002Sabato 28 marzo c’è stato il vernissage di un nuovo art happening che s’è svolto all’officina d’arte fotografica e contemporanea “Dada Boom” dal titolo “Disobbedienze”
Quando l’obbedienza non è un valore né, tanto meno, un dovere…
Artisti e artiste, uomini e donne in piena libertà affermano le proprie emozioni, proprio sentire attraverso il disobbedire ai diktat, alle ingiustizie, ai clichés, per gioire, soffrire, lottare e resistere; non per sopravvivere ma per vivere pienamente e in dignità.
Con questo spirito Brunello Baldi, Elia Buffa, il Collettivo Reflex, Annarosa Lisi, Glauco Di Sacco, Mario Giannelli, Manuel Delgado, Alessandro Giannetti, Graziano Dovichi, Licia Forlivesi, Paola Palazzini, Leonardo Ciuti, ETERE Project (Roma) hanno partecipato all’art happening esponendo quadri, istallazioni, poesie, sculture. La mostra è rimasta aperta fino a sabato 4 aprile dove in occasione della chiusura è stato organizzato un concerto dei Rusty Blues Prospellers e dei SITAR a cui hanno partecipato oltre un centinaio di persone. Si è trattato di un altro esperimento riuscito da parte del collettivo di Officina che è già lanciato verso l’art happening di Aprile che si terrà al Cantiere Sociale il 25 aprile e si intitolerà “Resistenze”.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


9 − due =