Repubblica Viareggina per i beni comuni ha presentato la sua lista al CRO

repubblica candidati

Una lista giovane, con nessuno compromesso con le passate amministrazioni,  con un ragazzo di appena 19 anni candidato Raoul Niccolò Chiesa e una media che non supera i 40 anni di età. La parità di genere ampiamente rispettata con dodici donne e dodici uomini. questo è il biglietto da visita con cui si presenta la lista di Repubblica Viareggina per i beni comuni che assieme a SEL sostiene la candidatura a sindaco di Filippo Antonini.

Capolista è il segretario dell’Unione Inquilini Michelangelo Di Beo volto noto perché sempre in prima fila nelle mobilitazioni per la casa. Ma il movimento di lotta della casa esprime diversi nominativi provenienti dalla Brigata Sociale Antisfratto, dall’Unione Inquilini o da altri percorsi. Falorni Stefano, Nunziatina Marinaccio detta Nunzia, Giada Bastanzi. Oltre alla lotta per la casa la lista pone particolare attenzione alle lotte per la difesa ambientale infatti sono presenti Matilde Benedetti impegnata da sempre contro il piano di telefonia mobile e Roberto Balatri geologo ed esperto di acque che si batte per la salvaguardia del lago di Massaciuuccoli.

I movimenti sociali e l’associazionismo sono il motore di questa lista che vede presenti anche Ave Mazzetti, attivista ARCI, impegnata da sempre nella solidarietà e nella cooperazione internazionale partecipando a numerose missioni umanitarie in Palestina e Kurdistan. Alessandro Giusti attivissimo nei movimenti sociali fin da giovanissimo, che ha creato e attraversato varie esperienze: dal social forum agli spazi sociali, ex mediattivista di Indy Media oggi è il tesoriere del rinato CRO Darsene. Cira Antignano, madre coraggio che si è battuta per avere giustizia per la morte del figlio Daniele Franceschi avvenuta nel carcere francese di Grasse è impegnata contro le violenze nelle carceri.

Non mancano i lavoratori: da Brunella Bandoni ex casa marittima che si occupa dei diritti dei naviganti, Filippo Salvatori che lavora come bagnino al Principe di Piemonte, Maurizio Antoni operaio SEA rappresentante dell’USB Juri Bertolucci pescatore impegnato nelle lotte dei pescatori.

Attenzione è data anche al mondo del volontariato con le presenze di  Alessandro Piccolomini della misericordia e Andrea Rossi detto Scrondo dell croce verde.

L’infanzia, l’educazione e l’istruzione hanno un ruolo centrale nel programma della lista e saranno rappresentati dal docente di italiano e vicepredide del Carlo Piaggia Andrea Nardi, da due volontarie della ludoteca Indiani del quartiere come Luna Caddeo che è anche la fondatrice della pagina facebook “sei di Viareggio se” e da  Chiara Giorgi che lavora presso la CREA come operatrice. Non poteva mancare una rappresentante del doposcuola gestito dal Caracol come la laureata in filosofia Ilaria Paoletti.  Anche Chiara Dalle Mura, laureata in scienze naturali si interessa di didattica ambientale ed educazione. Ama l’artigianato, partecipa ed organizza mercatini del riuso e riciclo. Attenta al riuso c’è anche Antonella Ricchi che organizza il “regalo matto, torrellaghese, gestisce anche la pagina facebook offerta lavoro.

Molti dei rappresentanti in lista sono amanti del carnevale e tifosi delle squadre di calcio e hockey della città come i giovani Federica Giannini del 1992 studentessa in scienze dell’educazione e Fabio Gaspari detto Fabiero del 1991 diplomato elettricista navale, disc jockey, bagnino e rappresentante del Gruppo Autonomo che tifa la squadra del CGC Viareggio di hockey su pista.

Una lista che cerca di coagulare le lotte sociali, i bisogni delle fasce più deboli con le tradizioni culturali della città. Il nome Repubblica Viareggina nasce dall’esperienza delle giornate rosse del 1920 che videro la popolazione viareggina insorgere e proclamare la repubblica.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque + 5 =