“Orgogliosi di avere contestato Salvini” la polemica continua

Il dopo Salvini è stato burrascoso ed era prevedibile ad alzare i toni sono stati alcuni esponenti della destra locale in particolar modo Massimo Baldini candidato al consiglio comunale con Fratelli d’Italia. Baldini, omonimo del candidato a sindaco, ha contestato la presenza di pubblici ufficiali e candidati di Repubblica Viareggina alla protesta contro Salvini. Immediate le risposte che pubblichiamo sia del vigile urbano Roberto Giusti che di Filippo Antonini candidato della coalizione Viareggio Bene Comune che comprende RepubblicaViareggina e SEL.

“Dopo il flop della manifestazione in Piazza Margherita di Salvini, non mi meravigliano gli attacchi personali che mirano soltanto a racimolare qualche misero voto ad una piccola lista di estrema destra. Capisco la difficoltà del candidato consigliere Baldini ma ritengo di dover precisare che il pubblico ufficiale, citato, è il sottoscritto Giusti Roberto”. Pubblico Ufficiale Non ero assolutamente in servizio al momento della contestazione e trovandomi per caso al mercato e, accorgendomi dell’arrivo dello xenofobo Salvini, ha deciso di contestarlo. Per quanto riguarda il mio lavoro, in 34 anni di servizio presso la Polizia Municipale nessuno, tanto meno il signor Baldini, può avere niente da ridire o contestare sul mio operato. Ho sempre svolto il mio lavoro nella massima professionalità e credo sia compito anche di chi indossa la divisa, in quanto cittadino, di contrastare e contestare chi semina odio, provoca e professa “ideali” razzisti, xenofobi e omofobi, contrari alla nostra Costituzione e perseguibili a termini di legge, per questo sono fiero di essere stato tra chi, spontaneamente e senza violenza, ha contestato Salvini.
Nel caso in cui le Forze dell’Ordine abbiano ravvisato un reato da me commesso mi assumerò tutte le mie responsabilità presentandomi in Tribunale per farmi giudicare. Ma sia chiaro che della giornata di sabato non rinnego nulla, essendo certo che in simili occasioni future come sempre fatto, sarò in prima fila ad esprimere liberamente e pacificamente la mia opinione. Mi dispiace essere stato tirato in ballo da Baldini per i suoi squallidi giochetti elettorali. Per quanto riguarda il candidato consigliere, mio figlio, come padre sono fiero dell’educazione che lo ha portato ad essere un militante coerente, un padre di famiglia responsabile ed esemplare e un lavoratore con importanti responsabilità.”
Roberto Giusti

“Il leghista Matteo Salvini superblindato e transennato percorre la Toscana ad insultare, disseminare odio razziale e ad invocare l’affondamento dei barconi con donne e bambini a bordo, oltre che auspicare ruspe purificatrici nei campi rom. In tutta la Toscana viene accolto da fischi, urla e contestazioni. Anche a Viareggio, come a Massa, Pisa o Livorno, nella migliore tradizione popolare e solidale, Salvini è stato contestato da uomini, donne e immigrati.  Piaccia o non piaccia la storia va così e la gente si mobilita spontaneamente contro la xenofobia ed il razzismo. Noi di Viareggio Bene Comune siamo perciò contro chi vuole dividere nord da sud, bianchi da neri, lavoratori da disoccupati, giovani da anziani, persone da persone. Siamo per la solidarietà e la partecipazione. Siamo contro chi semina odio ed egoismo dividendo. Per questi valori siamo fieri di aver visto Viareggio unita e solidale, compresi anche i nostri candidati, scendere in piazza e contestare l’arroganza provocatoria del leghista Salvini che sintetizza tutto quanto di negativo noi combattiamo”

Filpiip Antonini di Viareggio Bene Comune (repubblica viareggina e SEL)

 

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ quattro = 8