Il Matteotti Occupato è ancora al suo posto

fiocco rosa

Il Matteotti occupato non è stato sgomberato. Le sei famiglie che lo hanno risistemato e lo vivono con il sostegno della Brigata Sociale Antisfratto e dell’Unione Inquilini sono ancora al loro posto e ci rimarranno ancora a lungo.
Lo sgombero che stamani è avvenuto in via Matteotti riguarda l’ex edificio ASL dove la giunta di centrodestra, guidata da Lunardini, aveva sistemato alcuni cittadini extracomunitari provenienti dallo smantellamento della Lisca. Oggi quell’esperienza è finita per volontà del sindaco Del Ghingaro ma la responsabilità di quel fallimento sono esclusivamente delle amministrazioni comunali che si sono susseguite e che non hanno mantenuto servizi e fatto rispettare le regole. Stamani la polizia quando ha sgomberato l’edificio ha trovato alcune persone senza permesso di soggiorno ma la maggioranza era regolare e qualcuno era già al lavoro e quando a mezzogiorno ha staccato non ha trovato più le sue cose. Il signor Del Ghingaro che svende ai suoi amici la nostra città non si fa problemi a mandare a dormire all’addiaccio delle persone. Anche da un punto di vista di sicurezza per l’intera cittadinanza ci chiediamo se non era meglio avere queste persone in un luogo controllato piuttosto che sparse per la città? Evidentemente la demagogia e il populismo vanno per la maggiore tra i politici che amministrano.
Agli organi di informazione l’invito a non confondere comunque le due realtà il Matteotti Occupato con famiglie e minori è ancora al suo posto e ci rimarrà.

 

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


3 − = uno