RV: Sicuri si cambia? Certo in peggio

delghingarorossi

Pubblichiamo interamente il testo del volantino distribuito da Repubbica Viareggina durante l’incontro tra il governatore della Toscana Rossi e il sindaco di Viareggio Del Ghingaro

Sicuri si cambia? Certo in peggio

Sono già passati ben otto mesi, da quando si è insediata la giunta Del Ghingaro e non c’è che dire, cambiare si cambia, e oggi ne abbiamo la prova, ma in peggio!

Ma veniamo ai fatti, da giugno a oggi:

-I lavoratori del Principino, hanno perso il lavoro, senza che l’Amministrazione sia intervenuta per impedire ciò.

-Con la privatizzazione della Viareggio Porto, la città perderà altri posti di lavoro, dove l’unico a guadagnarci sarà il privato.

-Il Comitato dei disoccupati ha avuto risposte elusive da questa Amministrazione, che non ha alcun progetto per contrastare la disoccupazione giovanile.

I lavoratori del carnevale sono stati sostituiti senza alcuna trattativa sindacale.

Questa Amministrazione si è posta con arroganza rifiutando il dialogo con le forze sindacali e sociali (vedi episodio del principino).

-L’Amministrazione Del Ghingaro si è dimostrata totalmente insensibile alle problematiche ambientali. Da due anni non abbiamo risposte per la bonifica del sito di via Matteotti, con conseguenze gravi per la salute pubblica, come dimostrano numerosi studi scientifici. La città non ha bisogno di ripetitori e inceneritori, come sarebbe l’eventuale forno crematorio a Torre del Lago.

-In tutte le sue scelte l’Amministrazione ha escluso i cittadini dalla partecipazione. E per questo sosteniamo le proteste contro il forno crematorio così’ come abbiamo sostenuto la vittoriosa lotta contro il parcheggio a silos nell’area dell’ex gasometro destinato ad aumentare l’inquinamento da polveri sottili in centro.

-Il dramma dell’emergenza abitativa è in continuo aumento a causa dell’assenza di un vero e proprio piano casa. Il ruolo del sociale si è rivelato del tutto inefficiente. Serve un blocco degli sfratti e una velocizzazione nella formazione delle graduatorie. 

-Totale incapacità, l’Amministrazione ha mostrato anche sulla gestione del fenomeno immigrati. Lo sgombero dello stabile di via Matteotti angolo via Veneto è stato disumano e ha aumentato i problemi connessi.

Dove è finita la tanto sbandierata partecipazione dei cittadini? Quella partecipazione che hanno propagandato ai quattro venti in campagna elettorale.

Il coinvolgimento dei cittadini sarebbe indispensabile proprio in un comune in dissesto, specie al momento della stesura del bilancio.

I cittadini che sono stati esclusi dalle scelte di governo della propria città sono le stesse persone che stanno pagando quella politica scellerata, nazionale e locale, che negli ultimi anni, ha creato un dissesto economico e sociale devastante.

Non ci pare allora proprio che sia iniziato il cambiamento, anzi… in un ping pong fra PD ufficioso e PD ufficiale siamo ancora immersi nella vecchia politica. Questi politicanti non si rendono conto che a dare loro lo stipendio sono i cittadini a cui dovrebbero rispondere sempre e comunque!

Del Ghingaro Rossi e Renzi, portano avanti politiche neo-liberiste in perfetta sintonia con i poteri forti che dominano l’europa.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


uno + 5 =