Salvini continuano le polemiche

12804221_10209034428167279_532515155_n

Tra poche ore Salvini sarà al corso mascherato di chiusura del carnevale di Viareggio, prima ha un comizio al Cinquale dove i compagni di varie realtà massesi stanno preparando una contestazione. Poi verrà sulle tribune di Piazza Mazzini a vedere i carri farà la bella faccia ma dietro di lui ci saranno le solite idee razziste e retrograde. In questi giorni la polemica è cresciuta. Qualcuno ha fatto parlare Burlamacco invitando ad accogliere Salvini ma sembra che Ondina non l’abbia presa bene e sia pronta ad andarsene con Arlecchino. Pur essendo in quaresima siamo ancora a carnevale, perché qualche genio ha voluto così, e quindi ci scherziamo su. “Poi la quaresima ci purgherà” diceva una canzone ma credo che non ci sia nemmeno il tempo. Siamo a Pasqua tempo di risurrezione. E qualche personaggio di fantasia i Dada Boom lo hanno fatto resuscitare. Qualcuno forse avrebbe voluto far resuscitare anche dei dinosauri non fosse altro per le uova più grandi che facevano. A proposito di uova quelle che dovevano bersagliare Salvini, almeno una parte, ha bersagliato il municipio di Viareggio. Secondo il sedicente Gruppo Galline Insurrezionaliste (una presa per il culo) è stata una consegna a domicilio visto che il signor Del Ghingaro aveva detto di essere pronto a prendere le uova assieme a Salvini. Molto probabilmente, non per tutti, il vero obbiettivo politico era Salvini. Intanto a prendere posizione contro è anche il Centro Sociale SARS di cui pubblichiamo integralmente il comunicato.

La presenza di Salvini al carnevale di Viareggio è, a nostro avviso, a dir poco inopportuna: ci sembra una semplice e bella provocazione.

Non permetteremo che rovini quello che per Viareggio è un giorno di festa, di sana satira e di divertimento; non permetteremo, come non abbiamo mai permesso, che un “porco”(di cartapesta s’intende) che porta avanti politiche a dir poco razziste, populiste e anti-democratiche, trovi la ben che minima agibilità nel nostro territorio.

Certo che, a onor del vero, in mezzo a mascheroni e pagliacci l’onorevole (fannullone) salvini non sfigura: e ovviamente a carnevale si sa volano stelle filanti, coriandoli… e ogni scherzo vale.

Non ci convince per nulla la maschera che Salvini ha scelto, quella del democratico che accetta la satira: sappiamo che dietro questa facciata si nasconde l’intolleranza e il razzismo. Quella che è una festa popolare, felice e collettiva non può essere rovinata da un provocatore così basso di stile e povero di argomentazioni.

Ma nello spirito della festa troveremo sicuramente il modo per divertirci assieme!

CSOA SARS

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ due = 7