Communia: A Camaiore non c’è la sinistra va costruita di nuovo

index
Pubblichiamo integralmente il comunicato di Communia Versila
L’amministrazione di centrosinistra che governa Camaiore non ha niente di sinistra e ci auguriamo che alle prossime amministrative possa presentarsi una reale alternativa. Il sindaco Del Dotto al di là di qualche luccichio non ha risolto i problemi delle frazioni, ha affrontato solo parzialmente l’emergenza abitativa delegando, di fatto, a enti terzi il problema. Alle scorse amministrative come Sinistra Critica proponemmo la costruzione di liste alternative ma Rifondazione Comunista preferì la poltrona sicura cercando di fatto un’alleanza con uno dei sindaci più renziani della Versilia. Decidemmo come Sinistra Critica di astenersi al primo turno e di dare i nostri determinanti voti al secondo turno per battere la destra. La nuova stagione, questo lo slogan di Del Dotto ci apparve però subito una fotocopia delle vecchie. I partiti si divisero gli assessorati e le istanze di cambiamento dei cittadini caddero nel vuoto. Oggi non si capisce più se Rifondazione Comunista è in maggioranza o è all’opposizione visto che l’assessore di riferimento se n’è andato dal partito non dimettendosi dall’incarico ma visto anche che l’attuale gruppo consigliare continua a votare la fiducia alla giunta. Insomma servirebbe chiarezza e coerenza che non vediamo.
In questi anni ci siamo trovati spesso a non condividere le scelte di Del Dotto per citarne due il non rispettare la delibera che vieta ai circhi con animali di stanziare nel nostro comune e l’avere, di fatto, dismesso la spiaggia gratuita e attrezzata facendo un regalo ai proprietari degli stabilimenti balneari. Lido nell’estate 2015 non ha avuto la sua spiaggia attrezzata che era stata motivo di vanto negli anni passati.
Pensiamo che la sinistra non possa più compromettersi con il PD per questo ci auguriamo che a Camaiore vi siano le condizioni per dare vita ad un’esperienza dal basso di sinistra autorganizzata. Finita l’esperienza di Sinistra Critica abbiamo aderito al network di Communia ma pensiamo che bisogna lavorare per estendere la partecipazione. Ci rivolgiamo ai comitati ambientali e alle organizzazioni della sinistra non compromesse con l’attuale giunta e soprattutto alle cittadine e ai cittadini che vogliono un reale cambiamento per vedere se vi sono le condizioni per costruire una lista in vista delle prossime elezioni.
Communia Versilia
This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


8 × = trenta due