Cantiere Sociale solidale con il “Foc al Foc” di Carrara

download

L’ennesimo smacco a chi nelle città produce conflitto sociale, si trasforma come oramai chiaro in un problema di ordine pubblico.

Il centro sinistra preferisce delegare alle “forze dell’ordine” il problema sociale decretando come illegali certe pratiche e non si fa minimamente problemi nel stringere patti con con persone del calibro di Verdini neo condannato per il favoreggiamento di alcune ditte nella costruzione della nuova struttura dei cadetti di Firenze e oramai parte fondamentale del governo Renzi..

Politiche sociali insufficienti e inconcludenti si nascondono dietro il bassissimo livello del tecnicismo solo per evitare il dialogo con le persone che vivono le città e gli spazi sociali. Chi vive gli spazi è spesso più competente di chi male amministra i nostri territori.

Una cosa deve essere chiara e va ribadita Carrara e tutte le città d’Italia non si (S)vendono per mano di sciacalli pronti a speculare sugli immobili delle nostre città.

Sempre complici e solidali con chi restituisce spazi alle città togliendoli dal degrado delle politiche di Governance. Per questo siamo vicini ai compagni del “Foc al Foc” recentemente sgomberati.

Alessandro Ravenna

Presidente del Cantiere Sociale Versiliese

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


5 × sei =