Ampia partecipazione all’assemblea in solidarietà con i profughi

images

Dopo le esternazioni di Salvini in Versiliana ” Entreremo a Viareggio con la Ruspa”; dopo la propaganda contro i profughi del sindaco Massimo Mallegni di Pietrasanta; dopo i due gravi atti di violenza a Camaiore come: le minacce e l’interruzione del consiglio comunale da parte di cittadini che protestavano contro i profughi e la ronda di ragazzi armati di bastone contro gli stranieri a seguito della notizia di un falso rapimento crediamo sia giusto discutere di come arginare questo vento xenofobo e razzista per questo invitiamo tutte/i ad un’assemblea aperta sul tema.”

Con questo appello è stata convocata e si è svolta lunedì 20 settembre presso il cantiere sociale un’assemblea molto partecipata a cui hanno aderito e sono intervenuti esponenti del Cantiere Sociale, di Repubblica Viareggina, del circolo Partigiani Sempre, di Rifondazione Comunista, del Partito Comunista, della Fronte della Gioventù Comunista, dei COBAS, del sindacato è un altra cosa opposizione CGIL, del Partito Comunista dei Lavoratori, di Area Globale, della Brigata Sociale Antisfratto, dell’Unione Inquilini, di Communia, dell’Altra Europa, dell’associazione solidali insieme, del Collettivo Dada Boom e semplici cittadini. Un dibattito interessante che ha durato diverse ore analizzando la fase attuale della crisi capitalistica e della tendenza alla guerra. Nonostante sfumature e accenti diversi tutti gli interventi hanno sottolineato la necessità di rispondere al riaffermarsi dei rigurgiti razzisti con la lotta e la solidarietà. E’ stato deciso di sostenere le mobilitazioni che sono già in corso come il concerto dei Pedrasamba che si terrà giovedì 22 settembre dalle 20.00 alle 20.30 presso la croce rossa italiana di Ripa in solidarietà con i profughi e il flash mob autoconvocato che dovrebbe tenersi domenica 25 a Pietrasanta. E’ stato inoltre deciso di convocare una nuova riunione per lunedì 26 alle ore 21 presso il Cantiere Sociale per provare a mettere in piedi degli appuntamenti a Camaiore e in altre città della Versilia per dire no ad ogni forma di razzismo e intolleranza.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


2 × tre =