ARCI Toscana e ARCI Versilia solidali con chi contestò Salvini

simbolo-arci_29
In merito ai 28 decreti penali di condanna arrivati in questi giorni a chi il 17 maggio dello scorso anno manifestò nei confronti di Matteo Salvini a Viareggio, l’ARCI Toscana e l’ARCI Versilia esprimono la più totale vicinanza a tutti gli antirazzisti viareggini che in quel giorno hanno deciso di rigettare le provocazioni di chi fomenta odio e violenze verbali. La spregiudicatezza di chi a fini elettorali stimola e promuove le paure e l’insicurezze dei corpi sociali delle città è il peggio che la politica possa produrre e raccontare. L’ARCI da sempre è impegnata a promuovere la cultura dell’accoglienza e dell’integrazione posizionandosi vicino a chi chiede protezione e rispetto dei diritti umani, ed per questo che non sarà certo un articolo anacronistico del codice penale come l’adunata sediziosa e gli insulti di un manipolo di leghisti spennacchiati a farci desistere dal volere una società più giusta e solidale.

Gianluca Mengozzi Presidente ARCI Toscana

Stefano Carmassi Responsabile Sviluppo Associativo ARCI Toscana

Carmela Di Luigi Presidente ARCI Versil

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ sei = 13