CSOA SARS: “Salvini semina odio ma noi non ci facciamo intimidire”

WP_20151121_18_44_32_Pro

Il centro sociale SARS esprime tutta la sua più totale solidarietà ai 28 compagni (tra cui diversi nostri militanti) colpiti dal decreto penale di condanna in seguito alla contestazione al comizio di Matteo Salvini del maggio 2015. Ancora una volta si utilizza un articolo del codice Rocco, di epoca fascista, per zittire il dissenso e colpire chi lotta dal basso. Anche la stampa si è prodigata a drammatizzare queste condanne per un reato abbastanza ridicolo come “adunata sediziosa”. Ribadiamo, se ce ne fosse bisogno, che anche queste piccole condanne non ci fermeranno. Non è un caso che siano stati colpiti i “soliti noti dei centri sociali” (come dicono spesso i giornali): questo serve per spaventare le persone e far dimenticare che quel giorno centinaia e centinaia di persone sono scese in piazza a contestare un personaggio come Salvini, predicatore d’odio che cerca di scatenare guerre tra poveri. Noi rivendichiamo quella bellissima giornata di lotta e partecipazione dal basso. E se in futuro qualcuno vorrà ancora provare a seminare razzismo nella nostra città ai nostri posti sempre ci troverete.

Spazio Antagonista Resistenza Sociale (SARS)

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


4 − due =