Il viavai della solidarietà e i tanti minori nelle case recuperate

wp_20161002_17_17_19_pro

Qualche benpensante vedendo il viavai di persone che andavano e venivano dalla casa occupata deve avere “ben pensato” che ci fosse qualche traffico ma nella casa di un bambino appena nato che non ha appena dieci giorni e con una madre con alcuni problemi di salute c’è solo il viavai della solidarietà e dell’umanità. Intanto La Brigata Sociale Antisfratto e l’Unione Inquilini ringraziano le tante persone che, in questi giorni, si sono mostrate generose nell’aiutare la famiglia con un neonato di pochi giorni in grave emergenza abitativa. Oltre una decina sono i minori in condizioni di indigenza anche tra le famiglie che sosteniamo nella nostra lotta. Per questo la Brigata Sociale Antisfratto e l’unione Inquilini hanno deciso di accogliere la solidarietà che da tante parti arriva ricevendo presso il cantiere sociale in via Belluomini 18 tutti i giovedì e i venerdì dalle 18 alle 20. Chiunque voglia può aiutarci portando materiale di prima necessità per aiutare i più in difficoltà.

Fa discutere in tanto la notizia riportata sulla cronaca di Livorno del giornale Il Tirreno del 3 ottobre che parla di un’assoluzione per una madre che occupò una casa mentre si trovava in stato di gravidanza. I giudici l’hanno giudicata innocente perché è stato uno stato di necessità.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


6 + nove =