Premio Uovo d’oro assegnato a chi contestò Salvini a Viareggio

wp_20161023_19_30_24_pro

Irriverenza, ironia, dissacrazione sono state le caratteristiche della prima edizione premio uovo d’oro promosso dal Dada Boom. Il premio sarà assegnato, ogni anno, a chi si caratterizza per azioni antirazziste e antifasciste. Questa prima edizione è andata nelle mani dei 28 condannati, tramite decreto penale, per adunata sediziosa che il 16 maggio 2015 osarono fischiare con trombe e fischietti il leader della Lega Nord l’onorevole (si fa per dire) Matteo Salvini.

La cerimonia di premiazione si è svolta sotto un grande uovo realizzato con la carta dei decreti penali di condanna, con quella avanzata ci sono stati fatti aeroplanini e barchette, a presentare la serata è stato il professor Giacomo Verde coadiuvato da Fulvia la “nuova ragazza immagine” dell’Officina Dada Boom. Applausi e risa hanno fatto di contorno ad un evento che ha voluto riaffermare che a Viareggio ci vuole altro per intimidire gli antirazzisti.

Guarda il video “Premio Uovo D’Oro”

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


otto − = 1