A Camaiore “Una sola razza quella umana” è scesa in piazza

wp_20161112_16_53_34_pro

Piazza San Bernardino da Siena a Camaiore è stata riempita di striscioni, bandiere, palloncini e cartelloni che spiegavano i flussi migratori e che smontavano le bufale più comuni in merito ad un tema così delicato come quello dei profughi.

Dopo numerose riunioni l’Assemblea “Un sola razza quella umana” ha realizzato il suo presidio a Camaiore per rispondere agli episodi di razzismo e intolleranza che si erano manifestati in città nei mesi passati ma anche per dire che i profughi sono i benvenuti.

In piazza oltre ad una ventina di immigrati una cinquantina di militanti delle associazioni e dei partiti della sinistra. Hanno aderito all’iniziativa esponenti del Cantiere Sociale, CGIL, Brigata Sociale Antisfratto, Unione inquilini, Rifondazione Comunista, Partito Comunista dei Lavoratori, Communia, COBAS, Repubblica Viareggina, Comitato No Euro, ed anarchici. E stata però soprattutto la giornata degli artisti che si sono esibiti: Ina Ripari che si è tinta la faccia di nero e si è incatenata ad un palo per terra. Licia Forlivesi che ha letto numerose poesie tradotte anche in arabo. Francesco Sfogli che ha cantato con la chitarra canzoni di Ligabue. Enzo Correnti, l’uomo carta, con una performance con i nomi delle nazionalità scritte su cartoncini. E ancora Roberto Panichi e Francesco Di Giusto della Giove Teatro che hanno recitato appassionatamente in piazza.

Mentre Salvini manifesta a Firenze e si becca la giusta contestazione dei centri sociali che dopo avere detto “No” a Matteo Renzi sabato scorso dicono “No” hanno detto a Matteo Salvini oggi e diranno “No” il 4 dicembre al referendum della deforma costituzionale.

Anche a Camaiore nonostante l’iniziativa fosse essenzialmente contro il razzismo e la xenofobia tra i vari interventi sono emersi inviti a votare “NO” per difendere la costituzione.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove + = 11