Doppio brindisi al Dada Boom

wp_20161205_00_27_19_pro

Doppio brindisi all’Officina d’arte fotografica e contemporanea Dada Boom domenica 4 dicembre durante la seconda giornata dell’art happening “I no che aiutano a crescere.” Primo brindisi in memoria di Fidel Castro nel giorno del suo funerale e in particolar modo del popolo cubano che continua a resistere all’imperialismo. Secondo brindisi ad urne chiuse quando sono stati confermati i dati del referendum costituzionale che hanno visto la sconfitta di Matteo Renzi e della sua deforma costituzionale. La vittoria del “No” prevista ma non in questa portata ha creato molto entusiasmo. Al brindisi presente anche l’ex candidato a sindaco di Repubblica Vicina, Filippo Antonini.

La due giorni di happening aveva visto numerosi artisti partecipare con collage, dipinti, fotografie, sculture, poesie e istallazioni e performance all’appello del Dada Boom. “Il peccato originale è frutto di un si al serpente e di un no agli ordini di Dio. Molti genitori non riescono a dire no ai propri figli creando non pochi problemi di crescita. Hanno forse paura di interpretare il ruolo del Dio cattivo? Eppure se si vuole aiutare i propri figli a crescere bisogna imparare a dirgli di no. Senza la paura di non essere amati. Ci sono situazioni, proposte, desideri, ma anche leggi, imposizioni e soprusi per i quali il nostro NO è la risposta che più di tutte ci permette di crescere e di costruire una vita più giusta. La negazione diventa anche un gesto di emancipazione e può evitare conseguenze pericolose se non almeno ridicole! Ebbene si… se quella volta avessi detto no…”

Insomma ancora una volta al Dada Boom si è svolta una bellissima due giorni ricca di colore, arte e socialità.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− nove = 0