Riprendono le riappropriazioni delle case vuote contro l’emergenza abitativa

15325180_10210958431417935_8535924314853618778_o

La giunta Del Ghingaro non vuole dare risposte all’emergenza abitativa a Viareggio. Martedì 6 dicembre, c’è stato un presidio per rivendicare la vittoria del No sociale e per chiedere le residenze per chi ne ha diritto. Non c’è stato, invece, l’incontro richiesto.

Venerdì 9 dicembre Brigata Sociale Antisfratto e Unione Inquilini hanno ripreso la loro consueta pratica di recupero di immobili lasciati in stato di abbandono. Hanno messo due famiglie con minori dentro un immobile delle ferrovie in piazza Dante. Le Fs hanno un debito morale con la città di Viareggio a causa della strage del 29 giugno per la quale si attende ancora giustizia. Lasciare questi immobili chiusi mentre la città è piena di persone senza una dimora è semplicemente inaudito. Ancora una volta la Brigata Sociale Antisfratto e l’Unione Inquilini attraverso la pratica di riappropriazione dal basso hanno dato una risposta che la politica istituzionale non ha saputo dare.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× 5 = venti