Successo della prima edizione dei “Mì Carri” al Varignano

WP_20170223_15_07_24_Pro

Alla fine il giovedi grasso al Varignano è stato divertente e ci conferma che tantissime belle cose si possono fare dal basso senza bisogno di spendere grosse cifre. Una bellissima giornata di carnevale fatta di colori, musica e tanta gioia per un quartiere che ha voluto festeggiare il suo carnevale. L’Iniziativa è stata promossa dall’Officina Dada Boom e dal Cantiere Sociale con la collaborazione del CSOA SARS e dalla Parrocchia della Resurrezione. Prima c’è stata la sfilata in via Lenci dei “Mì carri” realizzati da diversi artisti nel mese seguente presso poi a Piazza Donatori di Sangue ci sono stati giochi e animazione della Ludoteca Indiani del Quartiere infine presso il Cantiere Sociale c’è stato aperitivo con delitto.

Tornando alle premiazioni degli artisti ecco il VERDETTO UFFICIALE DELLA PRIMA EDIZIONE DEL CONCORSO “I MI’ CARRI” DI OFFICINA DADA BOOM:
1 PREMIO:
ad ex aequo
– “LA BOCCA SOLLEVO’ DAL FIERO PASTO” di Gian Luca Cupisti e Lorena Sireno
– ” QUADRI D’ AUTORE E POESIE DI VERITA’ DA ROTTAMARE”
di Yuri Berra

2 PREMIO:
“HORROR TRASH” di Niccolò Nencioni e Gaia Pivac

3 PREMIO:
ad ex aequo
– “BACK FROM THE MOON” di Eleonora Rotolo
– “PACE AMORE E LIBETA'” di Nasty e Lovecindystar

POETICA DEI CARRI:

– “LA BOCCA SOLLEVO’ DAL FIERO PASTO”
di Gian Luca Cupisti e Lorena SIreno:

Carrello dalle tradizionali forme e tecniche carnevalesche metafora del ‘Mostro Capitale’ che tutto divora , umani compresi .

QUADRI D’ AUTORE E POESIE DI VERITà DA ROTTAMARE
di Yuri Berra

Questo carro/installazione trasporta con se la poesia dell’ artista sormontata da acquerelli su carta

Restiamo esterrefatti
dall’ eventuale perdita di valore.
CI sconcerta non di meno
l’ estenuante ricerca
del superfluo.
Proiettati in un
pensiero purificato
esterniamo
macchie di colore.
Ci ergono
ci esaltano
ci mascherano.
Più premiamo perdita di luce
più le macchie di colore
diventeranno
il travestimento preferito
l’ espediente di noi
le eterne giovani solitudini.
Sorridiamo alla luce
non diamole scampo
dedichiamoci a ridurre le macchie di colore solo alla vanità.

HORROr TRASCH
di Niccolò Nencioni e Gaia Pivac

Il carro si presenta come una scultura composta da oggetti casuali che vanno dal tribale al grottesco a oggetti di uso commerciale. È stato definito un carro dalle caratteristiche trash- indigene

BACK FROM THE MOON
di Eleonora Rotolo

tornati dalla luna per vivere felici sulla terra, provando a salvarci sul nostro pianete prima di conquistarne altri evitando di proiettarci verso un colonialismo planetario.
Un missile di cartapesta tornato indietro dalle sue esplorazioni dalle quali ha compreso la bellezza della terra, come affermò Yuri Gagarin dallo spazio:
«Da quassù la Terra è bellissima, senza frontiere né confini».

PACE AMORE E LIBERTA’
di Nasty e Lovecindystar

l furgoncino Pace Amore e Libertà, viaggia per il mondo e canta trallalero trallalà. Porta a tutti tanto amore perché possiede un grande cuore. Col suo fiore la via vi mostra…seguitelo che questa festa è anche vostra.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei − = 0