Alcune considerazioni del PRC sul voto di domenica a Camaiore


Il risultato ottenuto dalla lista da noi sostenuta, “Camaiore è tua”, è stato negativo dal punto di vista elettorale ma è un punto di partenza;
Le elezioni di Camaiore sono state caratterizzate da una significativa polarizzazione dello scontro tra Del Dotto e Bertola, cosa questa che ha impedito di esprimere serenamente un voto diverso, e questo è evidenziato anche dal risultato di Daddio (che pure ha fatto una campagna elettorale faraonica) e di Ceragioli (che pure beneficiava del simbolo del M5S);
Abbiamo peccato nel mancato coinvolgimento di altre realtà di contro cultura all’inizio del percorso e per questo intendiamo fare una pubblica autocritica. Ci auspichiamo che nei prossimi cinque anni si possa creare un terreno di alternativa con quei compagni di viaggio che vengono dalle lotte e dalle alternative culturali che esistono sul territorio.
Non è stata capita la candidatura di una giovane donna fresca e fuori dagli schemi e dagli accordicchi di palazzo. Seppur con dei limiti dovuti all’inesperienza, crediamo che il lavoro svolto da Ilaria Duccini sia da considerare una ricchezza per la comunità politica camaiorese;
Siamo stati lasciati soli da altre forze politiche che, pure, si erano espressea favore incoraggiandoci a strutturare una candidatura alternativa al PD di Del Dotto e che oggi ne esaltano tristemente il risultato tentando in qualche modo di saltare sul carro del vincitore;
Alla fine di questa esperienza una cosa positiva l’abbiamo fatta : abbiamo riaperto lo storico circolo di Rifondazione Comunista di Camaiore, abbiamo riaggregato compagni che erano rimasti delusi, abbiamo messo di nuovo un punto fermo per l’alternativa. Un punto dal quale ricostruire e ripartire.
Il PD ha lo strapotere sul comune di Camaiore, addirittura cresce di circa 10 punti percentuali , e ha asfaltato le forze sedicenti di sinistra che con lui si sono alleate. Quelle forze entrano in consiglio comunale solo grazie a un nostro ex iscritto che si conferma campione di preferenze. Non si capisce tuttavia come questa isolata presenza possa, come dicono loro, spostare a sinistra l’asse dell’amministrazione, dominata da personaggi di provenienza cristiano democratica e comunque centrista come gli stessi sindaco e vicesindaco o come i rappresentanti di “Camaiore nel cuore”.
Pur con i limiti dell’esperienza fatta, l’idea alternativa al PD che è stata rappresentata dalla lista “Camaiore è tua” verrà esportata nel resto dei comuni della Versilia; già in questi giorni stiamo aggregando in altri comuni forze alternative al pensiero unico rappresentato dal PD per dare ai cittadini versiliesi una speranza di cambiamento.

La segreteria di Federazione del PRC, riunitasi il 14 giugno 2017

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


due × 8 =