Festa della Riscossa con gli Assalti Frontali, Cisco e De Magistris ma soprattutto con la buona cucina

Dopo il grande successo dell’anno scorso torna anche quest’estate, a Viareggio, la seconda edizione della festa della Riscossa organizzata dalle compagne e dai compagni di Repubblica Viareggina nella splendida pineta di Levante nei pressi dello stadio. Nelle giornate del 21, 22 e 23 luglio ci saranno interessanti dibattiti, concerti dal vivo, mostre e momenti di socialità. 

Il programma dei concerti prevede Venerdì sera “ Assalti Frontali”, Sabato Antica Rumeria lagrima de oro e Domenica gran finale con Cisco ex solista dei Modena City Ramblers. Sabato 22 alle ore 21 alla festa sarà presente anche il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, un’occasione per l’amministrazione di Viareggio per venire ad imparare come si amministrano i comuni con il dissesto dicono quelli di Repubblica Viareggina. Luigi De Magistris dovrebbe incontrare anche i famigliari della strage e alcuni occupanti di case.

Grande spazio sarà dato all’autoproduzione alimentare, e non. L’amaro ufficiale della festa sarà l’amaro partigiano prodotto dalla collaborazione tra gli archivi della resistenza di Fosdinovo e la RI-MAFLOW di Trezzano sul Naviglio.  Tra le mostre avremo quella di Andrea Foligni curata dall’Officina Dada Boom sulla devastazione delle apuane.

Tre i dibattiti previsti sempre alle ore 18. Venerdì 21 “Acqua bene comune? dal tradimento della volontà popolare ad oggi” con interventi di Tommaso fattori consigliere di opposizione alla Regione Toscana, di Rossella Michelotti del Forum Toscano dell’acqua e si Alfonso Baldi
del c
omitato acqua alla gola di Massa e Versilia. Sabato 22 luglio si discuterà di “Resistenze internazionali con testimonianze dirette da Palestina, Kurdistan, Cuba, Senegal, Colombia”
e interverranno Bassam Saleh, giornalista e presidente associazione amici dei prigionieri palestinesi; Ozlem Tanrikulu, rappresentante di Ufficio Informazione Kurdistan Italia (UIKI); Alina Victoria Gayoso Navas, responsabile del reparto di ortodonzia dell’ospedale dell’Avana, Omar Diop responsabile dell’associazione Safinatoul e Dario Ghilarducci esperto di relazioni internazionali e ricercatore universitario in Colombia. Domenica 23 luglio “
Ambiente e grandi opere devastazioni in nome del profitto con interventi di Sandro Targetti, ex ferroviere attivo nel comitati NO TAV di Firenze Giulio Milani scrittore di numerosi testi tra i quali: “La terra bianca marmo, chimica e altri disastri” e Filippo Antonini  ex candidato a sindaco di Repubblica Viareggina che parlerà dei No Asse.

 

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


9 − = otto