Nuova presa di posizione del coordinamento contro la repressione a fianco di chi contestò Salvini

A seguito di alcune prese di posizione di alcuni esponenti della Lega Nord, dopo che i compagni di Repubblica Viareggina hanno appeso alcuni striscioni antirazzisti si è riaccesa la polemica sui fatti del maggio 2015. Il coordinamento contro la repressione intende rinnovare la propria netta solidarietà ai 28 compagni sotto processo per avere contestato Matteo Salvini, nel maggio 2015, a Viareggio. Chi contrasta il razzismo, il sessismo, la xenofobia, l’omofobia e ogni rigurgito fascista non va lasciato solo e troverà sempre il nostro supporto. Lo scorso 14 luglio siamo scesi in piazza, con un presidio militante a cui hanno partecipato una sessantina di persone, proprio per ricordare i fatti del maggio 2015. L’ 8 agosto abbiamo promosso una giornata di mobilitazione, presso lo spazio feste nella pineta di Levante, dove abbiamo discusso oltre che con i compagi viareggini con compagni provenienti da Pietrasanta, Massa, Carrara, Lucca e Pisa sul tema della repressione. Abbiamo, inoltre, raccolto soldi per pagare le spese legali ai compagni imputati nel processo per avere contestato Matteo Salvini. Il coordinamento contro la repressione non si farà intimidire e proseguirà con altre iniziative su questa e altre lotte.

Coordinamento contro la repressione di Lucca, Massa, Versilia e Viareggio

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei − 4 =