Molto partecipata l’assemblea antirazzista dalla quale sono emerse numerose proposte e vari appuntamenti

E’ stata un’iniziativa molto partecipata l’assemblea “Fermiamo il razzismo” promossa dal Cantiere Sociale Versiliese il 12 settembre alle 21,15. Dopo le relazioni di Alessandro Ravenna presidente del Cantiere Sociale, di Gabriella Paolini presidente provinciale dell’ANPI, di Licio Lepore dei berretti Bianchi e di Pietro Lazzerini consigliere provinciale di Lucca del partito della rifondazione comunista ha seguito un lungo dibattito terminato abbondantemente dopo le 24.30 Voglia di discutere, partecipare e rilanciare la lotta contro i nuovi e vecchi fascisti ma anche di comprendere le nuove tipologie del razzismo di massa. Presenti anche numerosi migranti a sottolineare la veridicità dell’iniziativa. Sono intervenuti compagni dell’ANPI, dell’ARCI, dei COBAS, di Repubblica Viareggina, del PCI, del PCL, del PRC, dell’associazione senza Confine, di Donne in Cantiere, dell’unione inquilini, della brigata sociale antisfratto, del Dada Boom, di azione gay e persino del M5S.

L’assemblea ha ribadito il proprio sostegno ai profughi destinati in via Nazario Sauro ha criticato, tuttavia, l’amministrazione per gli sgomberi del campo rom a Torre del Lago e dell’alloggio per immigrati in via Matteotti. Da parte di tutti gli interventi è venuto un impegno all’unità a a provare a costruire un osservatorio su questi fenomeni. Inoltre è stato deciso di sostenere con spirito unitario tutte le mobilitazioni antissessiste, antirazziste e antifasciste. Primi due appuntamenti domenica 17 settembre in passeggiata a Viareggio al presidio di Non una di meno contro gli stupri e la violenza di genere e sabato 23 a Pietrasanta con l’ANPI per protestare contro la presenza di simboli fascisti che non sono stati ancora rimossi. Il cantiere sociale ha proposto anche di organizzare una tenda antirazzista itinerante.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

2 Responses to Molto partecipata l’assemblea antirazzista dalla quale sono emerse numerose proposte e vari appuntamenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× 4 = sedici