Repubblica Viareggina: Stiamo con i cittadini e non con certi consiglieri comunali

Repubblica Viareggina esprime la propria solidarietà ai cittadini sbeffeggiati dopo il consiglio comunale del 20 novembre da alcuni consiglieri comunali, alcuni dei quali minacciati persino di querela perché hanno risposto alle provocazioni. Viene proprio il caso di dire dopo il danno arriva la beffa.

E’ già di per se grave il fatto, che per le comodità del sindaco, i consigli comunali non possano essere fatti la sera alle 21 come avviene da quasi tutte le parti e che si facciano, invece, in orari in cui i cittadini lavorano e non possono, quindi, assistervi.

Chi parlava di partecipazione e inclusione dei cittadini nelle scelte dell’amministrazione ha gettato la maschera e la decisione di votare a favore dell’asse di penetrazione a Sud dello stadio è solo l’ennesima conferma di un’arroganza di questa classe politica ormai lontanissima dalla città. Troviamo, però, ancora più grave che qualche cittadino possa trovarsi denunciato solo perché ha espresso il suo dissenso democratico. Siamo solidali con tutte quelle persone che erano in consiglio comunale ad esprimere il proprio sacrosanto dissenso. Siamo, inoltre, solidali con i familiari della strage ferroviaria del 29 giugno che si sono sentiti offesi per una frase inaccettabile pronunciata dal consigliere comunale Franco Gangini che secondo noi dovrebbe dimettersi. E’ possibile che dopo anni da quella immane tragedia non si è ancora capito che quei morti non sono stati uccisi dal gas ma dalla voglia di profitto di uomini senza scrupoli come Mauro Moretti? Il profitto è il motore che muove certi politici ma fortunatamente ci sono cittadine e cittadini che mettono davanti il bene comune. A questi cittadini va tutto il nostro apprezzamento e la nostra solidarietà.

Repubblica Viareggina

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


6 − due =