Appello dell’ANPI per una mobilitazione antifascista a Massarosa. Cantiere Sociale, Repubblica Viareggina e Potere al Popolo saranno presenti

Pubblichiamo qui sotto l’appello dell’ANPI e le prese di posizione di Cantiere Sociale Versiliese, Repubblica Viareggina e Potere al Popolo sulla presenza di Casa Pound

MAI PIÙ FASCISMI!
APPELLO PER UNA MOBILITAZIONE A MASSAROSA
Si stanno moltiplicando nel nostro Paese sotto varie sigle organizzazioni neofasciste o neonaziste presenti in modo crescente nella realtà sociale e sul web. Esse diffondono i virus della violenza, della discriminazione, dell’odio verso chi bollano come diverso, del razzismo e della xenofobia, a ottant’anni da uno dei provvedimenti più odiosi del fascismo: la promulgazione delle leggi razziali.
Per questo, uniti, vogliamo dare una risposta umana a tali idee disumane affermando un’altra visione delle realtà che metta al centro il valore della persona, della vita, della solidarietà, della democrazia come strumento di partecipazione e di riscatto sociale.
Per questo, uniti, sollecitiamo ogni potere pubblico e privato a promuovere una nuova stagione di giustizia sociale contrastando il degrado, l’abbandono e la povertà che sono oggi il brodo di coltura che alimenta tutti i neofascismi.
Per questo, uniti, invitiamo le Istituzioni a operare perché lo Stato manifesti pienamente la sua natura antifascista in ogni sua articolazione, impegnandosi in particolare sul terreno della formazione, della memoria, della conoscenza e dell’attuazione della Costituzione.
Per questo, uniti, lanciamo un allarme democratico richiamando alle proprie responsabilità tutti i livelli delle Istituzioni affinché si attui pienamente la XII Disposizione della Costituzione (“E` vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista”) e si applichino integralmente le leggi Scelba e Mancino che puniscono ogni forma di fascismo e di razzismo.
Per questo, uniti, esortiamo le autorità competenti a vietare nelle competizioni elettorali la presentazione di liste direttamente o indirettamente legate a organizzazioni, associazioni o partiti che si richiamino al fascismo o al nazismo, come sostanzialmente previsto dagli attuali regolamenti, ma non sempre applicato, e a proibire nei Comuni e nelle Regioni iniziative promosse da tali organismi, comunque camuffati, prendendo esempio dalle buone pratiche di diverse Istituzioni locali.
NEL LUOGO SIMBOLO DELLA RESISTENZA A MASSAROSA E DELLA MEMORIA DEI NOSTRI CADUTI, IN PIAZZA TADDEI DI FRONTE AL MUNICIPIO, INVITIAMO PERTANTO ALLA MOBILITAZIONE E ALLA PARTECIPAZIONE GIOVEDÌ 8 FEBBRAIO A PARTIRE DALLE 20.15 CONTRO VECCHI E NUOVI FASCISMI
ore 20.15 ritrovo.
ore 20.45 deposizione fiori di fronte al Palazzo Comunale alla targa di Giancarlo Taddei.
ANPI della VERSILIA Massarosa Camaiore Pietrasanta Viareggio

Apprendiamo con enorme sconforto, che Caspound Italia presenterà la lista elettorale nel municipio di Massarosa domani 8 Febbraio 2018.
Ci domandiamo come possa essere possibile; il 25 settembre il sindaco di Massarosa, prometteva alle cittadine e ai cittadini di non dare più agibilità politica né spazi pubblici a organizzazioni neofasciste, a seguito di fantomatiche manifestazioni sulla sicurezza seguite, anche, da minacce nei confronti del sindaco stesso.
Cos e successo? Caspound e diventata meno fascista? Sono diventati bravi ragazzi?
Ma facciamo un passo indietro per ricordare al sindaco Mugnai chi è Casapound.
Nel 2008 si mettono in risalto per aver preso a cinghiate alcuni studenti durante il movimento dell’ “Onda”, oppure L accoltellamento davanti al Federico II di Napoli, per passare all omicidio suicidio di Casseri a Firenze a danno di alcuni ragazzi senegalesi e le diverse “scorribande” nella movida lucchese, e non ultima, la relazione con il clan Spada ad Ostia.
Caro sindaco, queste sono solo alcune delle vili aggressioni che questi “bravi ragazzi ” attuano in tutto il paese nascondendosi dietro la falsa maschera di associazione di promozione sociale.
Ed è per questo caro sindaco, che le chiediamo di mantenere con coerenza la promessa fatta il 25 Settembre in consiglio comunale, perché alle belle parole seguano anche i fatti.
Cantiere Sociale Versiliese

Egregio Signor Sindaco di Massarosa Franco Mungai
Le scriviamo in merito alla sua decisione di concedere la sala consiliare del Comune di Massarosa agli esponenti di CasaPound per la presentazione dei candidati alle prossime elezioni politiche.
Come organizzazione politica apertamente antifascista e antirazzista ci teniamo a ribadire che certi soggetti di stampo neofascista, legati anche come si è visto recentemente alla famiglia Spada quindi alla camorra, non debbano avere all’interno dei territori alcuna agibilità.
Non possiamo continuare a concedere spazi a chi ancora oggi semina un’ideologia suprematista, autoritaria, razzista e di palese stampo fascista.
Abbiamo visto lo scorso Sabato a cosa porta questa propaganda e tutti noi abbiamo il dovere di ostacolarla sia nella teoria che nella pratica ( e mai più di oggi c’è bisogno di pratica) e questo per il bene di tutta la comunità, dei valori e della memoria.
Speriamo in un vostro ripensamento ma dobbiamo anche informarla che qualora lo spazio venisse confermato noi saremo al nostro posto, pronti a presidiare qualsiasi luogo, sia pubblico che privato, al fine di soffocare e di respingere qualsiasi rigurgito fascista.
Repubblica Viareggina

Egr. Sindaco Franco Mungai , in veste di primo cittadino di Massarosa,
la invito a ricordarsi e fare mente locale dei climi tesissimi nati durante e dopo il consiglio comunale dove si firmava la delibera che doveva servire nel non concedere gli spazi alle organizzazioni che si richiamano al fascismo e al razzismo.
Senza tornare troppo indietro nel tempo , gli atti terroristici di matrice fascista accaduti nella civilissima città di Macerata confermano che il razzismo non è un residuo che ci lasceremo alle spalle ma un mostro che più credi di averlo ammazzato e più risorge, prendendo sfaccettature celate da una finta democrazia che di democratico non hanno nulla.
Non si può continuare a negare che Lega e Casa Pound non siano altro che rigurgiti fascisti osannati dal più becero populismo.
Permettere a questi esponenti di estrema destra di entrare nelle sale del municipio è insultare la memoria passata presente e futura di chi ha versato il proprio sangue per darci la libertà e liberarci dal fascismo.
Bisogna avere il coraggio di alzare la voce nei momenti in cui tanti scelgono un prudente silenzio.
Luna Caddeo candidata alla camera per Potere al Popolo!

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove − 6 =