PC e FGC al fianco della Casa Rossa Occupata di Montignoso

Il Partito Comunista e il Fronte della Gioventù Comunista Massa esprimono la massima solidarietà ai compagni e alle compagne della Casa Rossa Occupata di Montignoso.

Neglio ultimi giorni abbiamo assistito a nuove e consuete manifestazioni di egocentricità del consigliere comunale e presidente del consiglio comunle di Massa Stefano Benedetti, che come sempre non resiste dal non essere al centro dell’attenzione dei media locali. Il suo ultimo attacco non è concentrato sui vari problemi seri della città di Massa ma sui ragazzi della Casa rossa Occupata di Montignoso, minacciando e chiedendo più volte la chiusura della stessa usando come espedienti i temi della sicurezza e della legalità che tanto ha a cuore lui e il ministro dell’interno Salvini.Consideriamo queste azioni come la conferma che Benedetti e la nuova giunta comunale non hanno la ben che minima idea di come si amministri la città e usino questi temi per deviare l’attenzione dei cittadini su temi “caldi”, ma di poco valore, per dimostrare di fare qualcosa. Attendiamo con ansia da parte della nuova amministrazione delle idee e delle azioni atte a risolvere problemi seri della nostra città (non Montignoso) come: lavoro, disoccupazione giovanile ecc. Per di più la Casa Rossa Occupata oltre ad essere nel comune di Montignoso quindi fuori dal potere amministrativo di quello Massese è da anni l’unico centro di aggregazione giovanile presente sulla nostra provincia e considerando in quali condizioni versava l’immobile prima della sua occupazione ci sentiamo in dovere di fare un plauso a quei ragazzi che hanno sopperito alle mancanze di amministrazioni e assessori.

#lacasarossanonsitocca
Giuseppe Dalle Luche- Partito Comunista Massa

Duccio Checchi Fronte della Gioventù Comunista
This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


otto × = 72