Contestato il senatore leghista Pillon a Massa

Venerdì 26 ottobre al parco della comasca a Massa il senatore leghista Simone Pillon, ha subito una contestazione da parte di tante compagne e non solo che non amano essere prese in giro dal suo decreto.

I contestatori erano più di quelli andati ad applaudirlo ma non poteva essere diversamente visto che Pillon intende rendere il divorzio una pratica di sua competenza, e dire alle donne che non sono in grado di scegliere per se stesse . L’obbligo del mediatore, nelle famiglie dove c’è un minore, è un ulteriore conferma del controllo che questo governo vuole esercitare sulle famiglie. Ci chiediamo come può esistere una mediazione dove ci sono fenomeni di violenza che vedono come vittime il 90% delle donne? Chi Avrebbe più il coraggio di parlare? Si tratta di una visione retrograda e maschilista che riporta indietro il nostro paese. Per questi motivi, e molti altri, le militanti e i militanti della Casa Rossa hanno deciso di presentarsi con striscioni e di ribadire una ferma opposizione ad un decreto che puzza di patriarcato.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× uno = 6