La leader dei No TAV Nicoletta Dosio contro l’asse di penetrazione

Continuano le attenzioni del Movimento “No TAV” verso l’esperienza della lotta all’asse di penetrazione a Viareggio, uno scempio che devasterebbe il parco naturale e per il quale stanno mobilitandosi tantissimi cittadini. La Bandiera dei “No ASSE” è stata più volte in corteo in Valsusa e in questi giorni Nicoletta Dosio storica leader del Movimento No TAV ha incontrato Samuele Marsili vicepresidente del Cantiere Sociale Versiliese.

La Dosio, oggi vicina a Potere al Popolo, ha espresso preoccupazione per la sorte di un ambiente, come la pineta di Viareggio, che ha conosciuto personalmente partecipando a dibattiti e iniziative durante le feste estive che si tengono nella Pineta di Levante vicino allo stadio dei pini. “Inaccettabile che il cemento sostituisca gli alberi.” ha tuonato Nicoletta Dosio che si trova a dovere affrontare una pesante repressione per la sua coerenza. Coerenza che, invece, manca dalla parti del M5S che dopo aver affermato che avrebbero fermato il TAP in due giorni vedi dichiarazioni di Alessandro Di Battista si trovano oggi ad inventarsi la balla di penali inesistenti. E proprio le contraddizioni del M5S sono sotto la lente di ingrandimento. In consiglio comunale a Torino votano compatti la mozione contro la TAV ma al governo rimangono ben alleati della Lega quella Lega che a Torino assieme a Forza Italia e PD inscena una patetica mobilitazione Si TAV fortunatamente rivelatasi un flop per la presenza di poche decine di anziani.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove + 5 =