Rinviato a marzo grazie alla mobilitazione lo sfratto di Antonio che continua la sua lotta

Stamani 29 novembre un’altra battaglia è stata vinta da Antonio e da tutti noi della Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare e di Unione Inquilini. Grazie all’impegno e alla militanza generosa siamo riusciti a rinviare al 21 marzo lo sgombero voluto da ERP al quartiere Fontanini. Adesso la palla è nelle mani dell’assessore Gabriele Tomei che deve mantenere gli impegni presi e garantire ad una persona anziana e con problemi di salute una sistemazione dignitosa. Il nostro lo abbiamo fatto e continueremo a farlo ma ognuno deve assumersi le proprie responsabilità. Non è più tempo di rimandi, giochetti o tergiversazioni. ERP deve smettere di murare le case e tenerle chiuse aumentando, di fatto, l’emergenza abitativa aumenta in città. L’amministrazione deve affrontare una volta per tutti il dramma dell’abitare. Per questi motivi dopo aver respinto lo sfratto siamo andati sotto il municipio ad accompagnare Antonio ad appendere lo striscione: “Basta promesse casa per tutti” Perché la battaglia di Antonio è la battaglia di tutti in quanto siamo tutti Antonio.

Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare

Unione Inquilini

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× quattro = 12