Assolti in formula piena chi contestò Salvini. Sconfitta della Lega Viareggina. I comunicati delle varie realtà politiche.

Tutti assolti i compagni e le compagne che contestarono Salvini nei prossimi giorni abbozzeremo una analisi più approfondita  di quello che significa questa vittoria processuale intanto pubblichiamo alcune prese di posizione di varie realtà politiche segnalando poi l’iniziativa di Domenica 16  alle ore 18 al Dada Boom dove si discuterà di antirazzismo e ci sarà un collegamento telefonico con Mimmo Lucano.

L’assoluzione delle compagne e dei compagni dalle ridicole accuse di manifestazione non autorizzata, di adunata sediziosa e di accensione di fumogeni non sono solo la vittoria del buonsenso ma sono una vittoria politica. Infatti il processo era un processo politico voluto dai leghisti viareggini e toscani che ne escono sconfitti. Si tratta di una importante conquista di agibilità politica per tutto il movimento anntirazzista che rifiuta criminalizzazioni e resiste alla repressione. “Libero fischio in libera piazza” diceva Sandro Pertini. E liberi fischi furono. Salvini, Borghi, Montemagni e Baldini e tutti i leghisti viareggini se ne devono fare una ragione. Devono imparare che possono essere fischiati e contestati e che nonostante la loro demagogia non sono sopra gli altri. Come Repubblica Viareggina siamo stati fin dall’inizio di questo procedimento penale a fianco degli imputati portando concretamente la nostra solidarietà.Un pensiero particolare va alla compagna Cinzia scomparsa all’inizio di questo anno che ieri avrebbe gioito assieme a tutte le compagne e i compagni per questa vittoria.

Come Repubblica Viareggina, inoltre, ci impegneremo al massimo per ostacolare l’avanzata della Lega in città. Viareggio ha subito troppi disastri e di tutto ha bisogno tranne che della Lega al governo della città. Da questa vittoria politica può partire la riscossa della sinistra viareggina per fermare il pericoloso vento di destra. Repubblica Viareggina farà la sua parte.

Repubblica Viareggina

Potere al Popolo della Versilia esprime soddisfazione per la sentenza di assoluzione di tutte le compagne e i compagni che contestarono Salvini nel maggio 2015. Il teorema accusatorio si è sciolto come neve al sole visto che anche la procura ha chiesto l’assoluzione. Fischiare in una piazza, specie durante una campagna elettorale, è legittimo. Fischiare chi porta avanti politiche razziste e sessiste poi è anche doveroso. Potere al Popolo continuerà ad impegnarsi per contrastare il clima di odio che Salvini e la Lega stanno alimentando nel paese, anche con l’emanazione di leggi che sono una vera e propria dichiarazione di guerra ai poveri.

Potere al Popolo Versilia

Viareggio: tutti assolti i contestatori di Salvini, smontato il ridicolo teorema di “adunata sediziosa” È una notizia che ci aspettavamo, ma che accogliamo positivamente, quella dell’assoluzione per tutti gli imputati del processo per i fatti riguardanti la contestazione di Matteo Salvini a Viareggio del maggio 2015. Salta così, anche sul piano giudiziario, il ridicolo teorema di chi ha dipinto squallidamente la sinistra viareggina come covo di facinorosi, che si è affrettato ad additare come violenti normali attivisti e militanti politici, tra cui il nostro Segretario di Federazione, Nicolò Martinelli. A chi ci chiede quali siano le organizzazioni che limitano la libertà di espressione politica nel nostro paese, consigliamo di guardare altrove, al posto di inventarsi improbabili “adunate sediziose”. Un ringraziamento doveroso va agli avvocati Filippo Antonini e Francesca Trasatti, oltre a tutte le realtà politiche e associative che, in forme diverse e ciascuna secondo la propria diversa sensibilità, hanno contribuito a smontare un vero e proprio processo politico.

Partito della Rifondazione Comunista Federazione della Versilia

Il processo era politico quindi la vittoria è politica! Contestare i razzisti non solo si può fare ma è giusto farlo. Abbiamo festeggiato ma da oggi siamo di nuovo a fare sociale, mutualismo e conflitto stando nel quartiere al fianco di chi è dimenticato a partire dalla ludoteca per i bambini, gli sportelli sul lavoro, casa, con la biblioteca popolare, con la lotta di genere e con tante iniziative culturali e ludiche a partire dalla festa di Natale di Oggi. Un pensiero grande va alla nostra Cinzia che da quasi un anno ci ha lasciato ma che quel giorno era in quella piazza con tutto il suo amore di donna e di compagna.

Cantiere Sociale Versiliese

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque + 5 =