Cure dentali gratuite per i bambini in Palestina grazie al PCRF

Le condizioni in cui versa la Palestina, per colpa dell’occupazione militare di Israele, si aggravano di giorno in giorno. Oltre a dover vivere sempre sotto la minaccia delle armi, i palestinesi sono impossibilitati ad avere delle infrastrutture stabili e le condizioni sanitarie sono precarie, nonostante il valore di molti medici palestinesi. A farne soprattutto le spese, come in tutti i teatri di guerra sono soprattutto i bambini. Non dimentichiamo che Israele arriva a mettere persino in carcere i bambini.

Chi da anni si impegna con missioni umanitarie è il PCRF, soccorso medico per i bambini palestinesi, il cui rappresentante legale in Italia è il dottor Vincenzo Luisi, cardiologo che ha svolto tantissime missioni sia in Cisgiordania sia nella striscia di Gaza.

PCRF-Italia è espressione in Italia della ong “Palestine Children’s Relief Fund” (PCRF) di cui adotta i principi ed i valori.

Dal 29 marzo al 5 aprile si è svolta una missione odontoiatrica a cui ha partecipato anche la compagna Ave Mazzetti, militante di Repubblica Viareggina, Potere al Popolo e ARCI. Ave ha prestato servizio nella clinica pubblica della municipalità di Nablus e ha portato cure dentistiche ai bambini provenienti dai campi profughi di Balata e Nablus vecchia. Sono stati 45 i bambini di età compresa tra i 7 e 15 anni che sono stati sottoposti a cure dentali del tutto gratuite.

Per Ave Mazzetti, che ha collaborato con il dottor Raciti si è trattata della seconda missione dentale, un’esperienza intensa ed emozionante che arricchisce come detto dalla stessa Ave.

Chiunque volesse sostenere le attività del PCRF Italia può farlo con il 5 per mille nella dichiarazione dei redditi indicando il codice fiscale 94012630466

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ quattro = 6