In tanti in piazza coi comitati contro le antenne. La Lega cerca di strumentalizzare e prende i fischi.

Tante persone stamane hanno partecipato al presidio promosso dal comitato contro le antenne del Marco Polo dalle ore 10,30. Presenti il comitato sanità e il comitato di via Matteotti. Presenti esponenti di varie forze politiche: socialisti, comunisti e M5S. Alla fine si è presentata anche la lega prendendosi la sua dose di fischi per non aver contrastato in consiglio comunale l’approvazione delle antenne e mentre il consigliere comunaleleghista Massimiliano Baldini tentava di arrampicarsi sugli specchi, un altro esponente leghista scriveva su facebook “Io la voglio sul mio tetto come si deve fare?”

Smascherata la Lega, che ha fatto tutto da sola, è stato ribadito che i politici che portano avanti scelte liberiste preferiscono i profitti delle multinazionali della telefonia alla vita reale dei cittadini. In Piazza anche Repubblica Viareggina fin dalle 9 di stamani con un volantinaggio e striscione in difesa dei beni comuni. Repubblica Viareggina ha accusato il sindaco, Giorgio Del Ghingaro, e il consiglio comunale, compreso la falsa opposizione della Lega, di essersi assunti una grave responsabilità di fronte ai cittadini e ha ribadito il pieno sostegno ai comitati che lottano contro l’antenna e il 5G in generale.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 + = dodici