USB e Casa Rossa contro lo sfruttamento sul litorale degli schiavi.

Simpatico e frizzante flash mob di USB e Casa Rossa Occupata sul “litorale degli schiavi” di Marina di Massa. Contro paghe da fame, ore non assicurate, assenza del giorni di riposo e sfruttamento sono scesi sui viali a mare con tanto di negriero che offriva ai padroni schiavi in catena.

Alla Casa Rossa Occupata di Montignoso si è svolto poi anche un pranzo molto partecipato.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ otto = 13